Droga dalla Spagna e dai Paesi bassi: 11 arresti tra Castellammare, Agro e zona vesuviana

Redazione,  

Droga dalla Spagna e dai Paesi bassi: 11 arresti tra Castellammare, Agro e zona vesuviana

Maxi operazione antidroga: la Squadra Mobile di Salerno, all’alba di oggi, ha arrestato 11 persone ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti. L’indagine, condotta dalla Squadra Mobile e coordinata dalla Procura della Repubblica – Dda di Salerno – ha fatto scoprire un gruppo criminale in grado di gestire il traffico di droga su un ampio territorio, principalmente su Salerno, Scafati e nella zona Vesuviana dell’hinterland Napoletano, ed in stretto rapporto con gruppi delinquenziali presenti nell’agro-nocerino-sarnese nonché con associazioni criminali attive a livello internazionale. Individuato il principale promotore in Vincenzo Starita che è riuscito ad organizzare trasporti di ingenti quantitativi di sostanza stupefacenti provenienti dalla Spagna e dai Paesi Bassi. Nel corso delle indagini sono state arrestate due persone in flagranza di reato con contestuale sequestro di diverse sostanze stupefacenti: il 14 aprile 2018 fu arrestato Mario Miranda, sorpreso a trasportare 630 chili di hashish accuratamente occultata all’interno del rimorchio; il 16 giugno dello stesso anno in manette ci finì Luigi Canfora, trovato in possesso di 11 chili di cocaina. Al momento, è irreperibile e ricercato un indagato destinatario della misura cautelare della custodia in carcere.

Gli indagati sono Vincenzo Starita di Pompei; Liberato Spera di Gragnano; Mario Miranda di Castellammare di Stabia; Giovanni Tufano di Castellammare di Stabia;  Mariano Bonavolta di Napoli; Salvatore Bonavolta di Cercola; Francesco Romito; Luigi Canfora di Castellammare di Stabia (custodia cautelare degli arresti domiciliari); Luigi Cozzolino di Ottaviano (custodia cautelare degli arresti domiciliari); Biagio Mucerino di San Gennaro Vesuviano (custodia cautelare degli arresti domiciliari).

Al momento, è irreperibile e ricercato un indagato.

CRONACA