Sorrento, pronte 28 assunzioni in Comune

Salvatore Dare,  

Sorrento, pronte 28 assunzioni in Comune

C’è chi va in pensione. Chi si trasferisce. Chi cambia posto perché scade il contratto. Fatta la somma, ecco il totale: anche al Comune di Sorrento c’è una forte difficoltà operativa in municipio per la carenza di personale. Ma per tamponare le lacune sono in corso di definizione varie selezioni, concorsi e procedure che porteranno a stretto giro l’amministrazione a completare 28 assunzioni. La priorità è legata al potenziamento del corpo di polizia municipale alla luce dell’esigenza di elevare quanto prima il livello di sicurezza, specialmente negli orari serali durante la stagione estiva. Senza dimenticare la necessità di fornire forze nuove agli uffici del municipio di piazza Sant’Antonino. Si parte dalla fetta più grossa delle assunzioni, quella dei vigili urbani. Il Comune di Sorrento sta procedendo all’assunzione di 20 istruttori direttivi di vigilanza (categoria c1) a tempo parziale/pieno ma determinato. Nel dettaglio, nel corso degli ultimi giorni, sono giunte al protocollo comunale numerose richieste di integrazione della documentazione di una decina di candidati in corsa per l’assunzione nel corpo dei vigili urbani guidato dal comandante Rossella Russo. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Massimo Coppola ha così revocato alcune ammissioni con riserva e rigettato diverse istanze con cui si chiedeva il rientro nella selezione: la determina firmata dal dirigente comunale Donato Sarno va in pratica a completare una tappa cruciale per le assunzioni. Sempre per la polizia municipale, nei giorni scorsi, sono state concluse con successo due assunzioni – a tempo indeterminato e parziale al 50 per cento dell’orario – attraverso lo scorrimento di una graduatoria in corso di validità che venne elaborata l’anno scorso. Non finisce qui. Previsto anche l’ingaggio di un altro istruttore direttivo di vigilanza, categoria D, a tempo indeterminato e parziale al 50 per cento. C’è dell’altro: ci saranno altri quattro istruttori da assumere in municipio. Due saranno informativi, categoria D e posizione economica D1. Il contratto previsto è a tempo indeterminato e pieno. Gli altri due assunti saranno amministrativi, categoria D, con contratto a tempo indeterminato e parziale al 50 per cento: in questa procedura si andrà a scorrere la graduatoria in corso di validità. Non va dimenticato pure che il Comune deve rimpiazzare Antonino Giammarino, dirigente dell’area amministrativa andato in pensione e che va sostituito al più presto. Nei giorni scorsi, l’amministrazione di piazza Sant’Antonino ha approvato l’elenco degli ammessi (anche quelli con riserva) e degli esclusi: salvo colpi di scena, saranno poco più di 70 i candidati che sono in lizza per il posto al municipio di Sorrento. Tra questi, ci sono nomi noti: dal comandante dei vigili urbani Rossella Russo (nonché assessore a Piano di Sorrento) all’avvocato Maurizio Pasetto (legale già in forza all’amministrazione), passando a Vincenzo Limauro (attualmente responsabile servizio finanziario a Sorrento), Gennaro Izzo (già in forza alle politiche sociali ed ex coordinatore del Piano sociale di zona), Silvana Gargiulo (funzionario dell’area commercio), Dino Padovani (comandante dei vigili di Alatri ed escluso in contenzioso con il Comune per il posto di capo della polizia locale di Sorrento), Giacomo Giuliano (vicesegretario a Piano di Sorrento), Amelia Raffone e Maddalena Leone (dirigente e funzionaria a Castellammare di Stabia) e Giuseppina Fiocco (dirigente a Santa Maria la Carità).

CRONACA