La morte di Aniello, l’attacco del deputato Pentangelo: «Commissariare l’Asl»

Gaetano Angellotti,  

La morte di Aniello, l’attacco del deputato Pentangelo: «Commissariare l’Asl»

Sulla tragedia di Aniello Vicedomini è intervenuto anche il deputato Antonio Pentangelo di Forza Italia, chiedendo di fare chiarezza sulla gestione di alcuni servizi particolarmente delicati nell’ambito della Asl Napoli 3 Sud.«Una morte che grida vendetta – afferma Pentangelo – Una tragedia, l’ennesima, dovuta alla malasanità. Non c’è più tempo da perdere: è necessario l’invio della commissione d’accesso presso l’Asl Napoli3 Sud e l’ospedale San Leonardo. Lo abbiamo richiesto a gran voce, con un’interrogazione firmata il 25 giugno scorso insieme a sei parlamentari di Forza Italia. Ed ora è arrivato il momento di intervenire, in fretta, prima che ci scappi un altro morto». «La scomparsa di Aniello Vicedomini, raccontata dal nipote sulla stampa, fa rabbrividire: soccorso da un’ambulanza che pare fosse priva di dispositivi salvavita, una beffa atroce che deriva dall’inadeguatezza e dalla negligenza della sanità locale. – prosegue Pentangelo – È vergognoso che nessuno dei vertici dell’Asl abbia avvertito la necessità di fornire una spiegazione, di spendere una parola su quello che è successo. Certi episodi non ammettono scuse né giustificazioni. L’ospedale San Leonardo è un presidio di primaria importanza per la sanità campana, con un bacino di utenza che supera le 500mila persone. Ora basta. È arrivato il momento di far luce sugli scandali che coinvolgono la gestione del San Leonardo e dell’Asl. Dalle ombre sulle assunzioni fino alla denunce dei sindacati riguardo alle carenze nei dispositivi di protezione nella fase più acuta dell’emergenza Covid, con oltre 30 operatori contagiati. E poi la vicenda delle recenti intercettazioni, in cui si fa riferimento a presunte infiltrazioni della camorra nella ditta delle pulizie che lavora nell’ospedale». Da qui l’appello, ribadito con forza, a fare chiarezza in tempi rapidi: «Troppe situazioni sospette, troppe ombre, troppi fantasmi. Su cui si potrà fare chiarezza con l’invio della commissione d’accesso, una forma di tutela sempre più necessaria per dare certezze ai cittadini e ai pazienti. – conclude l’onorevole Pentangelo – Ora più che mai bisogna far luce sull’ospedale San Leonardo. Con la vita delle persone non si scherza».

CRONACA