Il Napoli supera il Wisla Cracovia 2-1

metropolisweb,  

Il Napoli supera il Wisla Cracovia 2-1

Un altro buon allenamento per il Napoli che, pur privo di tantissimi titolari (anche Osimhen, rimasto a casa per tirare il fiato non prende parte alla gara) vince a Cracovia con il polacchi del Wisla nell’ultima amichevole prima della seconda fase del ritiro che comincia da domani a Castel di Sangro, in Abruzzo. Finisce 2-1 per gli azzurri che nel primo tempo vanno subito in svantaggio. al 6′ con Forbes il quale sfrutta un clamoroso svarione di Rrahmani. I partenopei soffrono inizialmente la migliore condizione atletica dei polacchi che sono in una fase ben più avanzata di preparazione, anche perché hanno già disputato due partite di campionato. Gli uomini di Spalletti reagiscono comunque allo svantaggio e al 30′ potrebbero pareggiare grazie ad un calcio di rigore che Elmas si procura con una splendida giocata in area. Politano, però, conclude debolmente e si fa neutralizzare il tiro dal portiere avversario. Nella ripresa i polacchi sfiorano il raddoppio (un gol viene anche annullato per una dubbia posizione di fuorigioco) ma poi arriva la reazione degli azzurri che trovano il pareggio al 23′ con Politano che sfrutta un lancio di Lobotka, si accentra e conclude in rete con un tiro di sinistro. La squadra di Spalletti sente aria di vittoria e nella fase finale della partita accentua la pressione offensiva alla ricerca del gol. E in effetti il raddoppio arriva a cinque minuti dalla fine. E’ Machach a centrare il bersaglio con una potente conclusione dal limite dell’area che manda il pallone a insaccarsi sotto la traversa. Complessivamente i partenopei offrono una buona prestazione che completa il ciclo delle amichevoli in campo internazionale e che chiude la prima fase della preparazione. Da domani, a Castel di Sangro, Spalletti ritroverà la rosa al completo e potrà dunque mettere a punto gli schemi tattici che ha pensato per il suo Napoli. In Abruzzo sarà presente anche Lorenzo Insigne che potrebbe incontrare in ritiro il presidente De Laurentiis e cominciare a impostare il discorso su un eventuale prolungamento del contratto che scade il prossimo mese di giugno.

CRONACA