Torre del Greco, ingerenze politiche sull’appalto Nu: caso in commissione Trasparenza

Alberto Dortucci,  

Torre del Greco, ingerenze politiche sull’appalto Nu: caso in commissione Trasparenza
Romina Stilo, capogruppo di Azione Torre

Torre del Greco. «Le accuse mosse dalla ditta Buttol all’amministrazione comunale sono gravissime, approfondiremo la vicenda in commissione trasparenza». Pesa con cura le parole Romina Stilo – l’ex vicesindaco oggi alla guida dell’organismo di controllo di palazzo Baronale – ma chiaramente le «ingerenze politiche» lamentate dal colosso ambientale con sede legale a Sarno allungano nuove ombre sulle «modalità di gestione»  del settore Nu a Torre del Greco.

«Da tempo, come opposizione, evidenziamo pesanti criticità su tutta la catena della raccolta dei rifiuti in città – sottolinea la capogruppo di Azione Torre in municipio – Abbiamo già ascoltato il neo-dirigente del settore Gennaro Russo e l’ultimo assessore all’ambiente in ordine di tempo Cinzia Mirabella: le risposte ai nostri dubbi non sono state né esaustive né soddisfacenti e l’ultimo botta e risposta tra l’amministrazione comunale e la ditta Buttol non promette nulla di buono».

All’orizzonte, infatti, ci potrebbero essere ulteriori vertenze giudiziarie già costate care all’ente di palazzo Baronale: «Purtroppo, non bastano proclami e foto diffuse attraverso i social per risolvere i problemi – la stoccata al «trasformista» Luigi Mele, passato a febbraio alla corte di Giovanni Palomba -. Anzi, a volte sono controproducenti. Adesso è il momento di fare piena luce sulla vicenda, per provare a tirare fuori Torre del Greco dalla crisi rifiuti in cui è piombata dal 2108».

@riproduzione riservata

CRONACA