Ferragosto, un italiano su 2 in vacanza. La meta preferita resta la spiaggia

Redazione,  

Ferragosto, un italiano su 2 in vacanza. La meta preferita resta la spiaggia

Chi si godrà la grigliata, gli spaghetti alle vongole o il cocomero in spiaggia o in qualche agriturismo, sempre rispettando – si spera – distanze ed evitando assembramenti. Chi visiterà borghi o tornerà al paese d’origine. Chi infine cercherà il fresco della montagna o dei laghi e farà un picnic o un pranzo in malga. Quel che è certo è che saranno davvero tanti in questa settimana ferragostana quelli che si concederanno un po’ di vacanza e relax. Era emerso dall’indagine di Cna di ieri, lo conferma oggi uno studio di Coldiretti/Ixè secondo cui 1 italiano su due ha deciso di trascorrere Ferragosto fuori casa mettendosi in viaggio. Ci si prepara insomma al “capodanno” dell’estate, ancora condizionato dagli effetti della pandemia con il 28% dei cittadini che dichiara di trascorrerlo a casa a risposare mentre per un altro 20% si tratta di un giorno come gli altri. Il Ferragosto – sottolinea la Coldiretti – resta comunque il momento clou delle vacanze degli italiani che anche nell’anno del Covid hanno scelto di concentrare le ferie nel mese di agosto per la grande maggioranza. La gran parte degli italiani in viaggio – continua la Coldiretti – ha scelto di riaprire le seconde case di proprietà, o di alloggiare in quelle di parenti e amici o in affitto. Ma nella classifica delle preferenze ci sono le pensioni e gli alberghi e molto gettonati sono gli agriturismi proprio per il fatto che spesso sono situati in zone isolate, in strutture familiari con un numero contenuto di posti letto e a tavola e ampi spazi nel verde. Secondo l’osservatorio Panorama Turismo – Mare di Jfc in testa alle mete balneari percepite come più sicure dal punto di vista sanitario c’è Rimini, con un punteggio pari a 1.019 punti. Staccata di soli 8 punti al secondo posto si colloca Capri. Terza Jesolo con 987 punti. A seguire Cervia-Milano Marittima con 786 punti, poi Riccione (745 punti). In testa alle destinazioni di mare più “rilassanti e tranquille” Gaeta, poi Capri e Orbetello. La destinazione balneare considerata più divertente è Jesolo seguita da Riccione e Gallipoli, quella più adatta alle esigenze delle famiglie con bambini San Benedetto del Tronto, Rimini e Cesenatico. Se la spiaggia resta la regina di agosto la paura e le ansie legate all’aumento dei contagi hanno fatto impennare le vacanze green e tutto quello che garantisce aria aperta, località minori e meno frequentate, camminate e biciclette. Nell’arco di un solo mese l’indice di interesse verso le destinazioni green – secondo l’ultimo studio di Jfc – è enormemente cresciuto: a fine giugno gli italiani interessati a consumare una vacanza green nell’estate 2021 erano il 12,4%, mentre un mese più tardi tale quota è salita al 16,9%.

CRONACA