Bentivegna come Tonucci, può restare alla Juve Stabia

Michele Imparato,  

Bentivegna come Tonucci, può restare alla Juve Stabia
foto Antonio Gargiulo

Sarà un Ferragosto di lavoro per Rubino. Il ds della Juve Stabia avrà costantemente il telefono bollente per cercare di concludere le operazioni di mercato. A stretto giro, infatti, sono attesi diversi acquisti come lo stesso Rubino ha anticipato dopo il test amichevole col Potenza.
Gli ultimi innesti di Schiavi e Panico sono un segnale che la Juve Stabia ha provato a dare un po’ di qualità alla rosa di Walter Novellino ma non basta ancora. Per completare il mosaico, a detta del ds stabiese, mancano all’appello un altro attaccante, un difensore (probabilmente un terzino destro) visto che in mezzo si è coperti con Tonucci, Troest, Esposito e Cinaglia. Infine è dato in arrivo anche un mediano, un alter ego di Berardocco che potrebbe essere quel Bolzoni del Bari.
Tra i vari calciatori che dovrebbero arrivare c’è anche chi potrebbe restare. E’ il caso di Accursio Bentivegna. L’esterno offensivo, rientrato dopo il prestito all’Imolese, è stato elogiato da Rubino e anche lui, come Denis Tonucci, ha accettato la politica di spending review della società.
Bentivegna, che pure era stato messo in uscita, a questo punto dovrebbe restare alla Juve Stabia provando a riscattarsi perchè l’anno scorso non è riuscito a incidere sia per problemi fisici che tattici. A gennaio Bentivegna era stato ceduto all’Imolese perchè, ormai, non trovava spazio dal momento che Padalino puntava su Orlando e Fantacci nel reparto avanzato.
Michele Imparato

CRONACA