Anziana travolta e uccisa a Torre del Greco: incastrata la donna che guidava l’auto

metropolisweb,  

Anziana travolta e uccisa a Torre del Greco: incastrata la donna che guidava l’auto

E’ stata identificata poche ore dopo l’incidente la proprietaria dell’auto che l’11 agosto scorso ha travolto e ucciso, in via Marconi a Torre del Greco, Gaia Altiero Betrò, la donna di 79 anni morta dopo ventiquattrore di agonia nel suo letto del reparto di rianimazione dell’ospedale del Mare di Napoli. La titolare della Smart  grigia che ha investito l’anziana e una sua amica – quest’ultima rimasta ferita – è stata identificata nell’immediatezza dai carabinieri, coordinati dalla Procura di Torre Annunziata (guidata dal Procuratore Nunzio Fragliasso). Si tratta di un’anziana residente nella zona vesuviana. Gli inquirenti hanno comunque disposto ulteriori accertamenti per far luce su ogni aspetto della vicenda e soprattutto per chiarire se alla guida dell’auto che ha investito le due vittime sulle strisce pedonali c’era effettivamente la sospettata. Se fosse valida questa ipotesi la donna rischierebbe anche l’arresto per le accuse di omissione di soccorso e omicidio stradale. Reati che le potrebbero costare una  pesante condanna.

Le indagini

A identificare l’auto ci sono sia le immagini di videosorveglianza della zona dove è avvenuto l’incidente sia alcune testimonianze rese da alcuni presenti sul posto che hanno raccontato di aver notato l’auto sfrecciare ad alta velocità dopo l’impatto. Elementi che già nelle ore successive al terrificante scontro di via Marconi avevano portato i carabinieri sulle tracce della donna, le cui generalità erano già note agli investigatori e alla Procura nell’immediatezza dei fatti. Nonostante ciò però gli inquirenti hanno disposto ulteriori accertamenti per non lasciare nulla al caso e fare piena luce sulla vicenda. Indagini che la Procura ha affidato ai carabinieri della caserma di viale Campania. Di sicuro c’è che quell’auto, l’11 agosto scorso, ha travolto le due donne mentre attraversavano sulle strisce pedonali nella zona di via Marconi. Nonostante le grida disperate delle vittime e di alcuni passanti, l’auto non ha fermato la sua corsa facendo perdere le proprie tracce e lasciando l’anziana in fin di vita sul selciato. La povera Gaia è stata successivamente soccorsa e condotta in ospedale. Ma le sue condizioni sono apparse subito gravissime. Ha resistito meno di ventiquattrore nel reparto di rianimazione dell’ospedale napoletano prima della tragedia.  Sul fronte investigativo, comunque, potrebbero emergere novità già nel corso delle prossime ore.

I funerali

Nei giorni scorsi è stata effettuata anche l’autopsia sul corpo della settantanovenne travolta e uccisa dall’auto pirata qualche giorno fa. La salma di Gaia Alterio Betrò è stata riconsegnata alla famiglia nella giornata di ieri per i funerali. Funerali che si svolgeranno già questa mattina, alle 11, all’interno della basilica pontificia di Santa Croce, a Torre del Greco. L’ultimo abbraccio per la famiglia che oggi chiede giustizia.

CRONACA