Sorrento. Picchiano ristoratore, la polizia blocca e denuncia due vacanzieri napoletani

Redazione,  

Sorrento. Picchiano ristoratore, la polizia blocca e denuncia due vacanzieri napoletani

Picchiano un ristoratore di Sorrento, denunciati dalla polizia gli aggressori: si tratta di due fratelli di 39 e 33 anni originari di Napoli.

Gli agenti diretti dal vicequestore Nicola Donadio, durante il servizio di controllo del territorio, transitando lungo corso Italia a Sorrento, sono stati avvicinati da alcuni passanti che hanno chiesto un intervento immediato. Motivo? Una lite in corso tra più persone nei pressi di un ristorante di vico III° Rota.

Gli agenti, giunti sul posto, hanno trovato diverse persone le quali hanno raccontato che, poco prima, due clienti avevano aggredito per futili motivi con calci e pugni il titolare dell’esercizio commerciale per poi allontanarsi; inoltre, gli agenti hanno accertato che gli aggressori erano alloggiati presso una struttura ricettiva poco distante dove li hanno sorpresi e bloccati.

I due, fratelli napoletani di 33 e 39 anni, sono stati denunciati per lesioni personali aggravate.

Inoltre, ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato di Sorrento, hanno effettuato un controllo in via San Vito a Sant’Agnello presso l’abitazione di un uomo sottoposto agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio e l’hanno sorpreso in strada fuori dal proprio domicilio.

Francesco Calabrese, 48enne stabiese, è stato arrestato per evasione.

CRONACA