Torre del Greco, spaccio di coca durante il lockdown: arrestato il corriere della droga. Consegne fino in penisola sorrentina

Alberto Dortucci,  

Torre del Greco, spaccio di coca durante il lockdown: arrestato il corriere della droga. Consegne fino in penisola sorrentina

Torre del Greco. Durante i mesi di reclusione forzata a causa del lockdown deciso dal governo per l’emergenza sanitaria legata al Covid-19, si era trasformato in un frenetico corriere della droga. Pronto a consegnare a domicilio – a clienti vip di Torre del Greco e della penisola sorrentina, ma anche a semplici tossicodipendenti in crisi di astinenza – dosi di cocaina: un business costata a Francesco Scelzo l’arresto per spaccio di sostanze stupefacenti.

Le indagini – coordinate dalla procura di Torre Annunziata e condotte dalla squadra investigativa del commissariato di polizia di Torre del Greco durante il periodo tra marzo e luglio del 2020 – sono state corroborate da numerose intercettazioni telefoniche e da attività di pedinamento, anche con localizzatori GPS, e hanno consentito di accertare che il ventottenne riforniva quotidianamente un cospicuo numero di abituali acquirenti di Torre del Greco e citta’ limitrofe anche della penisola sorrentina.

Molti degli assuntori della sostanza stupefacente, alla fine delle attivita’ investigative, confermavano di avere acquistato cocaina da Francesco Scelzo, ora trasferito dietro le sbarre della casa circondariale “Poggioreale” di Napoli.

CRONACA