Turris, prima grana per Caneo. Firma Sartore

metropolisweb,  

Turris, prima grana per Caneo. Firma Sartore

Brutta tegola per Bruno Caneo che, in vista dell’esordio casalingo in campionato contro il Monopoli, dovrà rinunciare al difensore Stefano Esempio. Il classe 1999 ha avuto un piccolo stiramento che lo terrà fuori per almeno tre settimane. L’allenatore sardo non ha preso benissimo questo inconveniente considerando anche l’indisponibilità di Davide Ghislandi alle prese con la convocazione dell’Under 20. I due maggiori indiziati a sostituire queste pedine fondamentali dello scacchiere tattico di Caneo sono Manzi e Nunziante. Quest’ultimo verrà dirottato sull’out destro lasciando spazio a Giofrè sul versante opposto. A centrocampo tornerà dalla squalifica Daniele Franco.

Con l’arrivo dello svincolato Sartore, la Turris ha chiuso definitivamente le operazioni in entrata. Tutte le richieste tecniche sono state soddisfatte, adesso la palla passa a Caneo che avrà una coppia per ogni ruolo del suo 3-4-2-1. L’innesto dell’ala italo-brasiliana garantirà più velocità ed equilibrio nel tridente offensivo. Sartore, per caratteristiche, si differenzia dagli altri attaccanti perché garantisce anche una discreta copertura in fase di non possesso. Il nuovo acquisto certamente non farà parte dei convocati per la partita di domenica pomeriggio. Ci sono ragioni burocratiche ed anche atletiche dietro questa scelta. Sartore, pur allenandosi individualmente, non effettua una preparazione vera dallo scorso maggio. Ragion per cui è plausibile che gli occorreranno almeno una decina di giorni per mettersi parzialmente in condizione.

In uscita Pasquale Rainone sembra essere molto vicino al clamoroso ritorno alla Casertana dove ha vestito peraltro anche i gradi di capitano nelle scorse stagioni. In organico, anche se da fuori lista, resta anche Lame il cui contratto è in scadenza nel 2023. La Turris è pronta ad ascoltare tutte le offerte provenienti dal campionato di serie D.
Bruno Galvan

CRONACA