Primicile: «Questa Turris ha qualità in ogni singolo»

metropolisweb,  

Primicile: «Questa Turris ha qualità in ogni singolo»

Rosario Primicile, direttore generale della Turris, è stato certamente uno dei protagonisti dell’ultimo calciomercato di Lega Pro. Il dirigente corallino ha praticamente cambiato volto all’organico portando agli ordini di Caneo calciatori provenienti da realtà importanti: “E’ stato un mercato mirato da parte nostra. L’esperienza dello scorso anno, in cui si sono fatti errori, ci ha portato a prendere una strada diversa. Abbiamo portato a casa tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissati con il mister”. La strategia dei pochi proclami e dei tanti fatti è stato il modus operandi delle operazioni in entrata: “Ho lavorato a fari spenti perché oggi la Turris non ha il blasone delle big del girone. Se fossero usciti i nomi dei vari Perina e Leonetti si sarebbero scatenate delle vere e proprie aste in cui noi non saremmo stati in difficoltà. Per questo motivo, ho preferito trattare big in assoluto silenzio”.

La cessione di Pandolfi al Cosenza è stata alla fine un bene per tutti.
“Con Goretti avevo un discorso aperto da una ventina di giorni, sapevo che la trattativa si sarebbe potuta chiudere al fotofinish. In virtù dell’esperienza vissuta a gennaio dove anche lì Pandolfi andò via all’ultimo minuto, ci siamo cautelati in netto anticipo con l’acquisto di Santaniello”.

In arrivo c’è lo svincolato Sartore.
“Il fatto che abbia creduto in noi è stato determinante. Ha voluto fortemente la Turris credendo fino all’ultimo nella cessione di Pandolfi. Questo ragazzo, l’ho visto con i miei occhi, ha rifiutato due offerte concrete all’ultimo secondo pur di aspettarci”.

Intanto a Taranto si è messo in mostra un altro tuo colpo come Bordo.
“La Turris quest’anno ha messo dentro tanta qualità in ogni reparto aumentando la competitività. Sono tutti titolari”.

Un anno fa pronosticasti Franco come rivelazione del torneo. Quest’anno su chi ti senti di puntare?
“Dico Ghislandi e Bordo, ma in generale sono convinto che questi ragazzi ci daranno delle soddisfazioni”.

In questa sessione di mercato si è rafforzato il legame con l’Atalanta.
“E’ un motivo d’orgoglio per noi. Stiamo parlando di uno dei primi club in Europa che sceglie di mandare i suoi migliori giovani qui perché ha trovato un progetto solido e serio frutto di programmazione e tanto lavoro quotidiano. Diventare una delle prime scelte di una società da sempre all’avanguardia sui giovani come quella orobica ,ci gratifica molto ed è uno stimolo a fare sempre meglio in futuro”.
Bruno Galvan

CRONACA