Capri-Napoli, 27 atleti a caccia di un «posto al sole» della 56esima edizione

metropolisweb,  

Capri-Napoli, 27 atleti a caccia di un «posto al sole» della 56esima edizione

Sarà battaglia dal primo all’ultimo chilometro. È una sfida da record l’edizione 2021 della Capri-Napoli trofeo Farmacosmo, la gara internazionale organizzata dalla società Eventualmente Eventi & Comunicazione di Luciano Cotena, in programma domani, domenica 5 settembre, con partenza da Le Ondine Beach Club di Marina Grande alle 10.15 e arrivo nelle acque antistanti il Circolo Canottieri Napoli (i primi potrebbero essere visibili all’orizzonte a partire dalle 16), prova valida quale tappa conclusiva della Fina UltraMarathon (la Coppa del Mondo per le competizioni che si svolgono su distanze superiori ai 15 km). Trentasei chilometri lungo i quali si daranno battaglia 27 atleti in rappresentanza di otto nazioni: all’ultimo ha dovuto dare forfait l’olandese Lars Bottelier, ma ci sono invece tutti i favoriti. Si va dal francese Axel Raymond (campione del mondo in carica sui 25 km) all’azzurro Simone Ruffini (iridato sulla stessa distanza nel 2015), entrambi all’esordio, passando per atleti che la Capri-Napoli l’hanno vinta, come l’olandese Marcel Schouten (2020), il macedone Evgenij Pop Acev (2016), l’argentino Damian Blaum (2010 e 2015) e l’italiano Francesco Ghettini (2018), senza dimenticare Edoardo Stochino, secondo nel 2019 e vincitore in Coppa del Mondo nel 2016 e nel 2018.Tra le donne favori della vigilia per l’argentina Pilar Geijo (vincitrice nel 2011 e nel 2015) e per Barbara Pozzobon (prima nel Golfo nel 2018 e nel 2019), ma anche qui il parterre è di livello assoluto. Manca per problemi fisici Arianna Bridi, prima lo scorso anno anche davanti agli uomini con il tempo record di 6.04.26. Proprio questo primato, se le condizioni meteo dovessero risultare favorevoli, potrebbe essere attaccato dai primi.Oggi, sabato 4 settembre, dopo il tradizionale meeting tecnico e la seduta di allenamento mattutina, atleti, tecnici e staff organizzativo sono stati ospiti del Gran Caffè Gambrinus, dove Antonio Sergio e Massimiliano Rosati hanno voluto tributare l’omaggio della città di Napoli ai nuotatori in gara domani, consegnando loro anche un gradito omaggio.

CRONACA