Mini 2, un sensore consente di trovare la vernice più adatta

Gennaro Annunziata,  

Mini 2, un sensore consente di trovare la vernice più adatta
Il design brevettato impedisce a polvere e detriti di danneggiare i componenti interni, consentendo di avere risultati sempre accurati

L’obiettivo della startup canadese Nix è stata quello di verificare, attraverso un lavoro di ricerca e sviluppo a tempo pieno, la possibilità di progettare un sensore di colore accurato ed economico, la cui efficacia prescindesse dalle condizioni di illuminazione ambientale e dall’errore umano.

Grazie al finanziamento di una campagna Kickstarter di successo, dagli innumerevoli prototipi iniziali si è passati al primo dispositivo, che, successivamente, mediante il feedback su prodotto e software dei clienti e i consigli degli operatori del settore, ha portato a commercializzare il dispositivo di punta, il sensore di colore Nix Pro, a professionisti, appassionati di tecnologia e designer in oltre 50 paesi in tutto il mondo.

A soli tre anni dal lancio commerciale del Nix Pro, è stato poi lanciato il Nix Mini, il primo colorimetro compatto in grado di offrire una precisa corrispondenza cromatica. Un dispositivo a basso costo che ha attirato un pubblico più ampio, offrendo infiniti usi creativi e vincendo il German Design Award.

La Nix Sensor Ltd è, oggigiorno, leader del settore dei sistemi di misurazione del colore, convenienti e affidabili, e dispone di una famiglia di sensori di colore, per professionisti del colore e consumatori di tutti i giorni, a cui appartiene il Nix Mini 2 oggetto di questa recensione.

Mini 2, un sensore consente di trovare la vernice più adatta

Nella confezione di vendita, un parallelipedo di plexiglass trasparente, oltre al sensore, ci sono un laccetto per il trasporto, un cavetto microUSB per la ricarica, e una guida rapida.

Ideale per chi apprezza il connubio tra tecnologia ed estetica, il Mini 2, compatto (3.81 x 3.81 x 2.54 cm) e leggero (17 g), sta nel palmo di una mano e può essere messo comodamente in tasca.

Mini 2, un sensore consente di trovare la vernice più adatta

Ha una caratteristica forma a diamante ed è realizzato con robusto policarbonato di colore nero. Il design brevettato impedisce a polvere e detriti di danneggiare i componenti interni, consentendo di avere risultati sempre accurati. Come tutti i dispositivi della Nix, è calibrato ab origine utilizzando metodi di calibrazione proprietari, così da poter funzionare senza necessità di avere un chip di calibrazione a bordo.

Mini 2, un sensore consente di trovare la vernice più adatta

Bloccando tutta la luce ambientale, Nix Mini 2, che è dotato di una propria fonte di luce, esegue una lettura non condizionata dal contesto.

Come abbiamo avuto modo di verificare nel corso della nostra prova, è davvero semplice il funzionamento. Basta, preliminarmente, connetterlo via Bluetooth ad uno smartphone Android o iOS, su cui vanno installate le app, scaricabili gratuitamente dagli store, Nix Digital e Nix Paints.

Mini 2, un sensore consente di trovare la vernice più adatta

Posizionato poi su qualsiasi superfice, in pochi secondi, ne rileva il colore, ottenendo, con Nix Digital, il relativo codice digitale [sRGB, CMYK, CIELAB, HEX, LCH(ab), LRV e Hue], oppure, con Nix Paints, la corrispondenza con una vernice di uno dei produttori presenti in un database che vanta oltre 200.000 occorrenze.

Nelle app c’è anche la possibilità di condividere i risultati ottenuti con clienti e colleghi, tramite email, social o messaggistica. Molto utili in ambito grafica digitale, per progetti di stampa e web, gli schemi colore (monocromatici, analoghi, complementari, triadici).

La batteria integrata agli Ioni di litio (occorrono poco meno di 3 ore per la ricarica completa) assicura una lunga autonomia (circa 3.000 scansioni).

Con un prezzo di listino di 120 euro, il Nix Mini 2  attualmente è in offerta su Amazon a 105 euro.

Gennaro Annunziata

CRONACA