Torre del Greco, una discarica di rifiuti davanti al mercato alimentare di via Circumvallazione

Alberto Dortucci,  

Torre del Greco, una discarica di rifiuti davanti al mercato alimentare di via Circumvallazione
Rifiuti nell'area mercato

Torre del Greco. «La situazione è drammatica: non è possibile allestire un mercato alimentare a due passi da una discarica abusiva di rifiuti». L’ultimo allarme sulle condizioni igienico-sanitarie dell’ex campo container di via Circumvallazione arriva dai componenti della commissione trasparenza del Comune, guidata dall’ex vicesindaco Romina Stilo. Pronta a organizzare – insieme al «camaleonte» Ciro Piccirillo e alla pentastellata Santa Borriello – un nuovo sopralluogo all’interno dell’area individuata dall’amministrazione comunale targata Giovanni Palomba per «delocalizzare» gli ambulanti delle storiche piazzette cittadine.

Una decisione finalizzata – come evidenziò a dicembre del 2020 il comandante dei vigili urbani Salvatore Visone per rispondere a un’interrogazione presentata dal M5S – alla riqualificazione e al rilancio dell’ex campo container. «Un obiettivo miseramente fallito, come la stragrande maggioranza dei progetti promossi dall’attuale squadra di governo cittadino – sostiene Romina Stilo, oggi seduta tra i banchi dell’opposizione -. Durante l’ispezione all’interno dell’area mercatale abbiamo potuto accertare come cumuli di rifiuti di qualsiasi genere risultino abbandonati sia a ridosso dei posteggi per le bancarelle sia lungo la strada destinata a breve a essere frequentata quotidianamente dagli alunni degli istituti comprensivi della zona. Si tratta di una situazione inaccettabile e intollerabile: qui è a rischio la salute pubblica».

Un pericolo capace di convincere i componenti della commissione trasparenza a scrivere nuovamente al sindaco – interpellato già in diverse occasioni sulla vicenda, senza risultati – all’assessore Cinzia Mirabella e ai vertici dell’Asl Napoli 3 Sud per provvedere ai necessari interventi di pulizia e bonifica. «In caso di mancato riscontro – rilancia la capogruppo della lista civica Forza Torre – vista la situazione di degrado e abbandono scriveremo anche al prefetto di Napoli, responsabile della sicurezza dei territori».

D’altronde, l’emergenza igienico-sanitaria nell’ex campo container di via Circumvallazione si trascina da tre anni – lo stesso Luigi Mele, prima di saltare sulla carovana del buongoverno, aveva in varie occasioni denunciato le precarie condizioni ambientali della zona – e l’ente di palazzo Baronale non è mai intervenuto concretamente per cambiare rotta: «Lo scorso mese di maggio – conclude la grillina Santa Borriello – abbiamo presentato, come M5S, una mozione per realizzare un parco urbano con piste ciclabili al servizio dell’area Sauro-Morelli e un’area giochi per bambini con disabilità. Fino a oggi non abbiamo ricevuto risposte». In fondo, sono passati «solo» 4 mesi.

@riproduzione riservata

CRONACA