Inciampa in una buca e batte la testa: grave 60enne, dramma a Pompei

Salvatore Piro,  

Inciampa in una buca e batte la testa: grave 60enne, dramma a Pompei

Buche sul marciapiede a via Plinio, una donna inciampa e finisce in ospedale. Sono descritte come preoccupanti, a causa di un vasto ematoma riportato alla testa, le condizioni di una 60enne di Torre Annunziata che, sabato mattina, intorno alle ore 11, stava semplicemente facendo una passeggiata lungo via Plinio, la strada che costeggia uno degli ingressi principali agli Scavi di Pompei. La donna torrese, suo malgrado, è solamente l’ultima “vittima” delle vecchie voragini, che infatti ormai da anni interessano gli antichi e fatiscenti marciapiedi realizzati in cubetti di porfido e disposti ai lati della strada degli Scavi. Una situazione indecorosa oltre che piena di rischi per i pedoni. Comprese le centinaia di migliaia di turisti tornati quest’estate a visitare la città di Pompei dopo la fine dell’ultimo lockdown. L’ultimo grave incidente, provocato dalla scarsa manutenzione dei marciapiedi in via Plinio, ha quasi rischiato di trasformarsi in tragedia. La 60enne di Torre Annunziata, sabato mattina, è inciampata infatti in una sorta di voragine (vedi foto ndr) per poi battere con violenza la testa sul cordolo del marciapiede. Il primo a soccorrere la donna, ferita, distesa per terra e in una pozza di sangue, è stato il titolare di un noto bar della zona. «E’ una mia cliente, la conosco di persona. Non appena ho visto la signora per terra – ha dichiarato l’imprenditore a Metropolis – ho lasciato il mio bar e sono corso fuori al locale per prestarle il primo aiuto». Il titolare del bar in via Plinio ha poi allertato i familiari della 60enne torrese, accorsi nella vicina Pompei per stare vicino alla donna e “scortarla” in ospedale. Nel frattempo, fortunatamente, una volante della Guardia di Finanza ha per caso raggiunto la strada degli Scavi di Pompei. I militari, notando la scena, hanno bloccato il traffico, chiamando infine un’ambulanza del 118 che è giunta in pochi minuti sul posto. La vittima dell’incidente è stata quindi trasportata dai sanitari del pronto intervento all’Ospedale Maresca di Torre del Greco. Inizialmente, le condizioni della 60enne di Torre Annunziata sembravano preoccupare poco i medici. Poi, ieri, gli stessi medici ne hanno disposto il trasferimento presso l’Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli a causa di un vasto ematoma riportato alla testa in seguito alla brutta caduta nella voragine del marciapiede. Sarà tenuta sotto stretta osservazione dei medici che hanno chiesto esami approfonditi per monitorare l’ematoma ed evitare che le condizioni di salute della donna s’aggravino ulteriormente.

CRONACA