Lisbon, in-ear con autonomia lunga, piccoli ma potenti

Gennaro Annunziata,  

Lisbon, in-ear con autonomia lunga, piccoli ma potenti
Sono disponibili in cinque eleganti colorazioni che evocano la sensazione di spensieratezza delle lunghe giornate estive

L’obiettivo di Urbanista era quella di progettare auricolari piccoli e leggeri che offrissero prestazioni superiori alle aspettative rispetto alle loro dimensioni e prezzo.

I Lisbon, i true wireless più compatti prodotti dal marchio svedese di audio lifestyle fino ad oggi, rappresentano il raggiungimento del giusto compromesso.

Lisbon, in-ear con autonomia lunga, piccoli ma potenti

Sono disponibili in cinque eleganti colorazioni che evocano la sensazione di spensieratezza delle lunghe giornate estive: Coral Peach (rosso pastello), Vanilla Cream (beige), Blush Pink (rosa), Mint Green (verde) e Midnight Black (nero).

Nella confezione di vendita, oltre agli auricolari e al manuale, sono presenti i GoFit Wing, gommini universali in silicone che offrono una vestibilità comoda e sicura, una custodia, dello stesso colore degli auricolari, per il trasporto e la ricarica, ed un cavo USB-USB type C.

Caratterizzati da un design elegante, che incarna perfettamente la semplicità scandinava, sono costruiti con plastica di buona qualità.

Lisbon, in-ear con autonomia lunga, piccoli ma potenti

Leggerissimi (4 g/ciascuno), quando vengono indossati, si adattano all’orecchio in modo ergonomico, sporgendo davvero poco dal padiglione auricolare.

Lisbon, in-ear con autonomia lunga, piccoli ma potenti

Su entrambi gli auricolari c’è un’area di controllo touch, che, attraverso dei semplici comandi tattili (tocco, doppio tocco, o tocco prolungato), consente di gestire la riproduzione musicale (play/pausa, avanti/indietro) e le telefonate (rispondere, riagganciare, rifiutare), e di regolare il volume. Sempre con un comando tattile (toccare e tenere premuto l’auricolare sinistro per 2 secondi) è possibile attivare l’Assistente Vocale (Siri o Google).

I due auricolari si collegano, mediante una semplice e veloce operazione di paring, a smartphone Android o iOS, sfruttando il chip Bluetooth 5.2, che assicura una connessione più stabile e con minore latenza fino ad una distanza di 10 m.

Integrano driver dinamici da 10 mm che supportano i codec AAC e SBC ed offrono una risposta in frequenza da 20Hz a 20kHz. La qualità del suono, come constatato durante la nostra prova, è buona con bassi potenti, che però non coprono mai medi ed alti. Il volume è potente senza mai distorcere. Il microfono incorporato è di tipo MEMS.

I Lisbon garantiscono circa 9 ore di autonomia con una singola ricarica. Si può arrivare fino a 27 ore di autonomia sfruttando la custodia, che assicura 2 ricariche complete.

Lisbon, in-ear con autonomia lunga, piccoli ma potenti

A proposito della custodia di ricarica, considerate le dimensioni, può essere messa facilmente in tasca o borsa. Sotto il coperchio con chiusura a scatto, sono presenti due incavi dove inserire per la ricarica gli auricolari, che vengono bloccati magneticamente. Presenta un piccolo led frontale che indica lo stato di carica e, sul retro, la presa USB-C.

Al prezzo di 49,90 euro, sono preordinabili direttamente nel sito del produttore scandinavo, ricevendo anche un regalo misterioso del valore di 15 euro.

Gennaro Annunziata

CRONACA