Restauro, cultura e spettacoli: a Torre del Greco la «nuova vita» delle Cento Fontane

metropolisweb,  

Restauro, cultura e spettacoli: a Torre del Greco la «nuova vita» delle Cento Fontane

Torre del Greco. Una giornata all’insegna del divertimento e della musica per «salutare» il restauro del monumento-simbolo della zona porto: bagno di folla per la la «Festa del Mare», la kermesse organizzata dall’amministrazione comunale targata Giovanni Palomba – in collaborazione con l’associazione Solo Donne Rosanna di Lella Fuoco – presso l’antico sito delle «Cento Fontane», rimesso a nuovo e tirato a lucido per valorizzare e rilanciare un patrimonio storico-architettonico di Torre del Greco.

Restauro, cultura e spettacoli: a Torre del Greco la «nuova vita» delle Cento Fontane

Nella giornata conclusiva della manifestazione promossa dall’assessorato alla risorsa mare guidato da Annarita Ottaviano, il tecnico indicato in giunta dalla «pasionaria» Carmela Pomposo, si sono alternati momenti ricreativi dedicati ai bambini delle scuole cittadine – protagonisti dello spettacolo di magia e illusionismo e coinvolti negli sketch del «Nonno Moderno» di Made in Sud – e intermezzi culturali sulla storia del monumento-simbolo edificato ai piedi di palazzo Baronale.

In serata, il gran finale con lo spettacolo di varietà e musica – allestito proprio davanti alle «Cento Fontane», illuminate a festa per l’occasione – dedicato a «Renato Carosone» e il concerto-live dell’artista Francesca Curti Girardina, accompagnata dai maestri Andrea Bonetti al piano e Dario Di Pietro alla chitarra.

Uno spettacolo apprezzato dalla nutrita schiera di spettatori, sistemati lungo la scala d’accesso al sito inaugurato nel 1879 e pronti a riservare calorosi applausi agli artisti saliti sul palco durante la serata: «La nuova versione della Festa del Mare era stata pensata proprio per regalare un momento di socialità a un quartiere antico e ricco di storia della nostra città – la soddisfazione espressa a fine serata dall’assessore Annarita Ottaviano -. La risposta della gente è la conferma della vitalità di una zona pronta a ripartire dopo la lunga frenata provocata dall’emergenza sanitaria».

Restauro, cultura e spettacoli: a Torre del Greco la «nuova vita» delle Cento Fontane

Non a caso, in prima linea c’erano Carlo Esposito e Giulio Esposito, rispettivamente rappresentanti dell’associazione sviluppo area porto e dell’associazione commercianti: «Questa nuova versione della Festa del Mare testimonia l’attenzione dell’amministrazione comunale alla zona porto e al tessuto imprenditoriale cittadino – la conclusione di Annarita Ottaviano – A partire dalla prossima edizione auspico una sinergia con tutte le forze sociali del quartiere per creare momenti di aggregazione e socialità ancora più partecipati».

@riproduzione riservata

CRONACA