Chiude l’hub vaccinale di Terzigno, somministrate 11mila dosi anti-Covid

Andrea Ripa,  

Chiude l’hub vaccinale di Terzigno, somministrate 11mila dosi anti-Covid

Chiude questa mattina dopo quattro mesi intensi di lavoro il centro vaccinale di via dei Pini, a Terzigno. La struttura era stata allestita all’interno del palazzetto dello sport comunale che  – dopo le dovute procedure – tornerà a essere un centro per l’accoglienza delle associazioni del territorio. Negli ultimi quattro mesi, in piena emergenza e nel pieno della campagna vaccinale, anche Terzigno ha fatto la sua parte. Undicimila sono le persone a cui è stato somministrato il siero anti-Covid in questi mesi all’interno dell’hub nel rione di Boccia al Mauro provenienti da tutti i comuni della provincia di Napoli che rientrano nel territorio di pertinenza della Asl Napoli 3 sud. Il polo sanitario allestito nel palatenda alla periferia di Terzigno era stato inaugurato dal sindaco Francesco Ranieri, l’assessore alle politiche sanitarie Giuseppe Caputo e il consigliere Serafino Ambrosio a fine maggio scorso. Fino ad agosto, all’interno della struttura, oltre ai medici, il prezioso apporto dei militari dell’Esercito e dei volontari del Nucleo Operativo Territoriale. Chiuderà il centro vaccinale visto l’esiguo numero di richiedenti nelle ultime settimane. Undicimila vaccinati in 120 giorni è una delle percentuali più alte registrate nei centri sanitari aperti a macchia di leopardo in tutta l’area metropolitana di Napoli. Stando ai numeri di Terzigno per quanto riguarda la somministrazione dei vaccini. La metà della popolazione ha ottenuto entrambi le dosi – 9.904 cittadini -, mentre sono 12.123 i cittadini (stando all’ultimo report diffuso dal Comune) i terzignesi che hanno ricevuto almeno la prima dose. Terzigno ha registrato anche uno dei numeri più alti in termini di decessi Covid: sono 36 le vittime dall’inizio della pandemia, l’ultima due settimane fa.

CRONACA