Castellammare, svolta Marina di Stabia. Sì al progetto definitivo

Redazione,  

Castellammare, svolta Marina di Stabia. Sì al progetto definitivo

CASTELLAMMARE DI STABIA – Su Marina di Stabia arriva, finalmente, la svolta. La conferenza di servizi aperta ieri dopo venti anni di attesa, ha dato il via ad una serie di procedure che, in 45 giorni, potrebbero portare alla presentazione di una progettazione esecutiva. Tanti, nell’aula di Palazzo Farnese, gli enti seduti al tavolo della discussione. Il sindaco Gaetano Cimmino, il vice sindaco Fulvio Calì, il dirigente all’urbanistica Terracciano. C’era anche l’Asl con il dottor Fanara, Marina di Stabia rappresentata dal presidente Giovanni La Mura e dai legali Lorenzo Lentini e Felice Laudadio, l’architetto Vescovo per la Regione Campania, il consorzio Asi. La Soprintendenza di Napoli, Città Metropolitana e l’Agenzia del Demanio hanno fatto pervenire i loro pareri per iscritto. Il risultato finale di questo confronto, atteso da troppo tempo e depurato da polemiche sterili, è stato che la proprietà ha recepito le istanze prodotte dal Comune di Castellammare anche a seguito di un ordine del giorno dell’assise, approvato il 27 luglio scorso, che rispetto all’area residenziale da costruire ha ribadito che “non avrebbe trovato consenso se fossero state case al mercato libero, mentre sarebbe stato approvato se funzionali o strutturali alla missione del Marina”. E la proprietà, attraverso la persona del presidente La Mura, ha dato il proprio assenso.

Si prenderà ora qualche giorno per adeguare il progetto alle indicazioni del consiglio comunale che trovavano rispondenza anche nelle annotazioni della Soprintendenza. Del maxi piano, dunque, resterà la realizzazione dell’hotel di lusso con 120 camere, un residence con 54 mini-appartamenti destinati ai turisti, una galleria commerciale e parcheggi interrati. Una luce dopo l’ombra di anni passati a litigare sulle cubature dimenticandosi del futuro del lungomare stabiese che confina con Torre Annunziata. Nei prossimi 45 giorni (la conferenza è stata aggiornata al 15 novembre ore 10 palazzo farnese) si discuterà della proposta progettuale definitiva di Marina di Stabia. Nei prossimi 10-15 giorni, come confermato dalla proprietà, sarà aggiornerà la proposta e in quella sede tutti gli enti saranno chiamati ad esprimere il proprio parere. Se 15 novembre, tutti dovessero esprimere voto positivo, si passa alla fase successiva.

Una conferenza dei servizi decisoria che da studio di fattibilità si trasformerà in progetto definitivo. “Un progetto determinante per aprire finalmente il porto turistico alla città e per dare impulso ad auspicabili ulteriori interventi di rigenerazione dell’intero fronte a mare. Castellammare si appresta a riconquistare finalmente il suo porto e ad aprire nuovi spazi per i cittadini stabiesi” le parole del primo cittadino. Che ha ricordato come si sia trattato di “un tavolo tecnico estremamente positivo, atteso da oltre 20 anni, nel corso del quale preliminarmente ho tenuto a ribadire la rilevanza della definizione delle opere a terra per l’intera comunità stabiese, sia sotto il profilo urbanistico e socio-economico sia per le opportunità occupazionali ad essa associate”.

CRONACA