Juve Stabia-Palermo. Ancora un Corona al Menti

Michele Imparato,  

Juve Stabia-Palermo. Ancora un Corona al Menti

Dal re Giorgio Corona al baby bomber Giacomo. Juve Stabia-Palermo di domani sera si annuncia una partita ancora più affascinante perchè nella squadra siciliana milita il figlio di Giorgio Corona, che l’allenatore Filippi sta iniziando a convocare in prima squadra.
Giacomo Corona, 17 anni, è il primogenito dell’ex bomber che dieci anni fa ha trascinato la Juve Stabia in serie B. Il re di una delle favole più belle scritte a Castellammare dalla famiglia Giglio e Manniello e che ancora oggi si tramanda e racconta ai più piccoli.
Giacomo Corona in quell’anno magico per le Vespe e per papà Giorgio aveva sette anni e non ricorda tutto ma sicuramente il padre gli ha parlato e gli parla di Castellammare e della Juve Stabia. Corona junior, come Giorgio, è attaccante che anche nelle movenze e fisicamente ricorda il re che in carriera ha segnato oltre 250 gol.
Giacomo, nato il 24 febbraio del 2004 è bravo a giocare spalle alla porta e con buona tecnica, dopo una prima parte difficile di campionato Primavera – dovuta soprattutto alla scarsa forma fisica – Giacomo è sbocciato nel girone di ritorno, concludendo la stagione con sei gol fatti. Ha tanti margini di miglioramento ma forse fra i tre giovani convocati è il più acerbo.
L’allenatore del Palermo,Giacomo Filippi, nelle ultime partite sta convocando Corona junior che però non ha ancora fatto il suo debutto ufficiale. Chissà se il tecnico rosanero non decida di buttarlo nella mischia proprio al Romeo Menti puntando anche sul fattore emotivo di Giacomo. E lunedì sera sugli spalti della tribuna probabilmente potrebbe esserci anche Giorgio Corona per assistere alla partita. L’ex bomber della Juve Stabia nella stagione della prima promozione in B pur essendo palermitano non ha mai avuto la possibilità di indossare i colori rosanero. Cosa che, invece, è riuscita al figlio Giacomo che è cresciuto nel settore giovanile del Palermo e che fa parte ancora della Primavera. Due anni fa Giacomo Corona era stato acquistato dal Perugia insieme al figlio di Totò Aronica ma il trasferimento (già concluso) saltò clamorosamente.

Tanti ex
A parte la presenza del figlio di Corona, la sfida Juve Stabia-Palermo vede anche tanti incroci ed ex. Nella Juve Stabia c’è Guido Davì, anche lui palermitano ma che non dovrebbe essere della partita perchè infortunato. Tra l’altro Davì è stato compagno di squadra di Corona nella Juve Stabia di Piero Braglia che vinse i playoff nel 2011. Nei rosanero c’è il terzino francese Giron che ha giocato pochi mesi con le Vespe quando c’era Fontana in panchina. Giron fu preso dalla Reggiana per sostituire l’infortunato Liviero ma alla fine giocò poco.
Poi c’è Walter Novellino che a Palermo ha allenato appena 30 giorni salvo poi essere esonerato dall’ex presidente Zamparini.

CRONACA