Una messa per ricordare tutti i morti del Covid a Terzigno

Andrea Ripa,  

Una messa per ricordare tutti i morti del Covid a Terzigno

Una messa per ricordare le vittime di un virus terribile che ancora oggi continua a seminare morte e dolore in tutto il mondo. Terzigno, su impulso del parroco don Antonio Fasulo della chiesa dell’Immacolata Concezione, in piazza Troiano Caracciolo del Sole, organizza una celebrazione eucaristica per ricordare tutte le persone della città che hanno perso la vita per mano del Covid-19. Un elenco lunghissimo in una delle città all’ombra del Vesuvio che hanno pagato un prezzo altissimo dall’inizio della pandemia a oggi. E con un invito rivolto alle famiglie che il prete ha deciso di celebrare un messa in ricordo, anche perché tutti quelli che hanno perso la vita per via della pandemia non hanno potuto ricevere alcun funerale secondo le disposizioni ministeriali, ma solo una benedizione al cimitero. Così per Giuseppe Alario, Antonio Ranieri, Antonio Auricchio, Maria Dorata Maggetti, Filomena Miranda, Giuseppina Boccia, Giovanni Auricchio, Maria Giugliano, Anna Rosaria Bianco, Ciro Bianco,Luigi Noto, Salvatore Giugliano, Carmela Procentese, Antonio Annunziata, Luisa Ranieri, Giuseppe Pagano, Domenico Girardi, Pietro Cardone, Maria Ranieri, Aniello Parmose, Raffaela Miranda, Gennaro Cutolo, Giuseppina Miranda, Donato Casillo, Gennaro Ranieri, Raffaele Annunziata, Salvatore Rastelli, Lidia Maria Violante, Assunta Vanacore, Giuseppe Ferraro e Francesca Giugliano, la Chiesa questo pomeriggio – alle 18 – ha previsto una santa messa. «In memoria di chi durante l’anno 2020/2021 a causa del Coronavirus ci ha lasciato troppo presto», spiega don Antonio Fasulo che il parroco della chiesa dell’Immacolata Concezione di Terzigno. Dall’inizio della pandemia sono 38 le vittime accertate per Covid, attualmente sono 19 le persone in isolamento perché contagiate.

CRONACA