Maggioranza ancora spaccata a Terzigno, due assessori in bilico

Andrea Ripa,  

Maggioranza ancora spaccata a Terzigno, due assessori in bilico

La maggioranza è ancora spaccata. Le discussioni all’interno della squadra di sostenitori del primo cittadino, Francesco Ranieri, continuano a tenere banco. Due i gruppi che nelle ultime settimane hanno creato diversi grattacapi alla fascia tricolore. Il primo è quello capeggiato dal consigliere comunale Serafino Ambrosio, e di cui fa parte anche la consigliera Angela Miranda. Entrambi non hanno votato l’atto di indirizzo sulle licenze alle attività commerciali, entrambi non hanno votato i debiti fuori bilancio (Ambrosio ha disertato addirittura la seduta) nell’ultimo consiglio comunale. Ed entrambi potrebbero essere estromessi dalla maggioranza se dovessero ancora far «venire meno» l’apporto al primo cittadino, costretto a chiedere aiuto in più d’una occasione alla minoranza. Riflessioni sono in corso, così come gli incontri che gli ultimi giorni hanno animato il “mare magnum” di trattative all’interno del civico consesso, con alcuni esponenti dell’opposizione già pronti al ribaltone. In bilico anche le posizioni degli assessori, perché se il gruppo Ambrosio-Miranda dovesse uscire fuori dalla maggioranza è chiaro che ne pagherebbe le spese Giuseppe Caputo, delegato alle politiche sanitarie, e già «assente» – ufficialmente per motivi di lavoro – alla penultima riunione di giunta di una settimana fa, dove tra le altre cose si votava una proposta di delibera da lui presentata. Non è l’unico “gruppo” in fermento. A tenere banco anche le dichiarazioni del capogruppo di Fratelli d’Italia, Pasquale Ciaravola, che nei giorni scorsi ha messo in discussione il suo assessore di riferimento, lanciando un implicito segnale anche alla «compagna di banco», la consigliera Tina Ambrosio. Al centro della questione i «personalismi», denunciati da Ciaravola che avrebbero offuscato lui e soprattutto il gruppo di cui fa parte durante la giornata di inaugurazione del nuovo centro di raccolta rifiuti. Anche in questo caso i recenti malumori potrebbero aver effetti sulle cariche all’interno della giunta. Il riferimento del duo Ciaravola-Ambrosio nella giunta è l’assessore all’ambiente Sabrina Castaldo. Alla luce delle dichiarazioni del capogruppo di FdI non è escluso che qualcosa possa muoversi proprio all’interno dell’esecutivo.

CRONACA