Terzigno stanzia i fondi per i lavori al Fornillo, esulta anche Poggiomarino

Andrea Ripa,  

Terzigno stanzia i fondi per i lavori al Fornillo, esulta anche Poggiomarino

E’ stata al centro delle campagne elettorale dei sindaci di due città. Una lingua d’asfalto che collega Terzigno e Poggiomarino, da sempre al centro di disagi e divisioni politiche. Ora la svolta per la riqualificazione stradale, connessa a quella di un angolo di territorio troppo spesso ignorato dalle istituzioni, sembra essere diventata realtà. Il Comune di Terzigno, per quanto di sua competenza, stanzia i fondi per il restyling di via Fornillo, lavori di manutenzione straordinaria che da queste parti assomigliano tanto a un’impresa titanica quando poi dovrebbe essere qualcosa di routinario. In consiglio tra due giorni il voto della variazione di bilancio necessaria per apporre le risorse sul capitolo di spesa. «Giovedì in consiglio comunale, nella proposta di delibera concernente le variazioni di bilancio, su richiesta dell’assessore Massimo Annunziata , c’è lo stanziamento della somma per la manutenzione straordinaria della strada condivisa con Poggiomarino. – ha fatto sapere Francesco Ranieri, sindaco di Terzigno nei giorni scorsi – In questa settimana incontreremo l’amministrazione Maurizio Falanga  per stabilire nell’immediatezza la riqualificazione di tale fondamentale arteria». Gli interventi di riqualificazione accontenteranno non solo i residenti della zona periferica di Terzigno, ma risolveranno i disagi anche di una fetta di popolazione che vive nel comune limitrofo di Poggiomarino e che da anni attende che le due amministrazioni trovino l’intesa per i lavori di riqualificazione di una strada al centro di disastri e degrado. Che due Comuni gestiscono da sempre e che mai sono riusciti a mettere a posto. «Finalmente riusciamo a riqualificare una strada importante per i poggiomarinesi prevedendo una rilevante somma da destinare ai lavori», l’annuncio invece del sindaco poggiomarinese Maurizio Falanga a poche ore dalle parole del primo cittadino di Terzigno.

CRONACA