Follia a Torre Annunziata: gettano bottiglie tra i binari per un like sui social

Giovanna Salvati,  

Follia a Torre Annunziata: gettano bottiglie tra i binari per un like sui social

Tre ragazze che lanciano bottiglie di spumante dal muretto di via Gino Alfani verso i binari della ferrovia. E’ l’ennesima immagine di degrado sociale che arriva da Torre Annunziata. Un flash ripreso dai cellulari e finito in rete, tra like e condivisioni. Un filmato che ora è nelle mani della polizia di Stato e della Procura di Torre Annunziata. I pm, infatti, hanno aperto un’indagine e le tre ragazzine protagoniste del video rischiano una denuncia.

Il filmato

Il filmato è stato girato nei giorni scorsi ma è diventato virale tra giovedì e venerdì. Il video pubblicato su “Tik Tok” mostra tre ragazze in via Gino Alfani, la curva della movida di Torre Annunziata e ritrovo per centinaia di giovani ogni fine settimana. Sono lì – da come si può deduce ascoltando le loro parole – per festeggiare il compleanno di una di loro. Una ragazza, ripresa dal cellulare, prede una bottiglia di spumante vuota e la lancia verso i binari della ferrovia che si trovano ai piedi di via Alfani. Poi un altro lancio, tra grida e sorrisi. Venti secondi di assoluta follia che nel giro di qualche ora hanno fatto il giro del mondo. Un’immagine manifesto del degrado sociale di una città dove questi episodi restano all’ordine del giorno. Episodi da condannare, come ripete a chiare lettere anche don Ciro Cozzolino, sacerdote e responsabile di “Libera”. «Uno strano modo di festeggiare il dono della vita – l’amaro commento del sacerdote di Torre Annunziata – Poteva diventare una tragedia per qualcuno. Vergogna, senza pudore».

Le indagini

L’indignazione non è però il solo effetto scatenato dal quel video trash. Le immagini, infatti, sono state acquisite anche dalle forze dell’ordine che in queste ore hanno avviato un’indagine per identificare le tre protagoniste del filmato girato qualche sera fa in via Gino Alfani. Quel gesto folle, assurdo e ingiustificabile potrebbe costare alle ragazze anche una denuncia a piede libero. Un segnale che sarebbe importante. Lanciare le bottiglie da muretti e terrazze a Torre Annunziata è diventata, in questi mesi, una vera e propria “moda”. Proprio nei giorni scorsi  il proprietario del centro Terme Vesuviane aveva denunciato il fatto che qualcuno aveva lanciato delle bottiglie danneggiando i pannelli fotovoltaici della storica struttura. Ogni giorno i netturbini che ripuliscono la zona si ritrovano a raccogliere centinaia di cocci lanciati dai ragazzi che affollano quell’area. Un folle gioco che va fermato prima di una possibile tragedia.

CRONACA