Il Comune di Poggiomarino perde i finanziamenti per gli eventi natalizi

Andrea Ripa,  

Il Comune di Poggiomarino perde i finanziamenti per gli eventi natalizi

Manca una firma in calce alla documentazione per la richiesta di finanziamento presentata qualche settimana fa alla Camera di Commercio di Napoli, il Comune di Poggiomarino perde un altro finanziamento destinato alla comunità. Stavolta ad andare in fumo sono i 25mila euro che ogni anno vengono assegnati ai Comuni da parte dell’Ente di industria, artigianato e commercio nell’ambito di organizzazione di manifestazioni natalizie tese alla valorizzazione del territorio. Spesso si tratta di risorse fondamentali in Comuni già alle prese con le croniche ristrettezze economiche dettate da mancati introiti delle tasse e da spese extra per debiti del passato. Poggiomarino non potrà far affidamento su quei fondi, per l’organizzazione di manifestazioni natalizie dovrà far ricorso a risorse comunali. Tutta colpa di una compilazione di atti non completa. «Mancata sottoscrizione digitale da parte del procuratore», si legge nelle motivazioni che hanno spinto la Camera di Commercio di Napoli a bocciare la domanda presentata dal Comune di Poggiomarino. Una dimenticanza che costa caro all’Ente che deve fare i conti con il terzo finanziamento bloccato – in passato non erano arrivati fondi per la realizzazione di opere – in poco più di un anno. Una vicenda destinata a far discutere e a innescare non poche polemiche in città. A lanciare pesanti accuse nei confronti dei vertici dell’amministrazione sono le forze di minoranza. Lo stop ai finanziamenti, il terzo in pochi mesi, hrischia di scatenare un vero e proprio caso politico in città. «Ancora una volta constatiamo le gravi mancanze dell’attuale amministrazione che perde un’altra possibilità per i suoi cittadini. Non si parla di procedure burocratiche complesse ma di banali errori che, per la terza volta, hanno mandato in fumo fondi per i poggiomarinesi. – fanno sapere i consiglieri della minoranza Giuseppe Annunziata, Michele Cangianiello, Nicola Guerrasio, Nicola Salvati, Rossella Vorraro e Maria Stefania Franco – Questa volta i nostri amministratori sono stati esclusi dal contributo di 25.000 euro che la Camera di Commercio destina ai comuni della provincia per la valorizzazione territoriale nel periodo natalizio. Dopo più di un anno e 2 mesi dall’insediamento della nuova Amministrazione sono troppe le bocciature per un Comune come Poggiomarino che non può più rinunciare alle opportunità per colpa di una classe dirigente poco capace».

CRONACA