Lavori dopo il crollo alla «Mazza-Colamarino» di Torre del Greco: i bimbi a lezione nella scuola-cantiere

Alberto Dortucci,  

Lavori dopo il crollo alla «Mazza-Colamarino» di Torre del Greco: i bimbi a lezione nella scuola-cantiere
La scuola Mazza-Colamarino

Torre del Greco, crollo alla «Mazza-Colamarino»: pioggia di intonaco e calcinacci. Il sindaco chiude la scuola fino al 19 novembre

Torre del Greco. Lavori in corso per ripristinare le condizioni di sicurezza e agibilità, bambini in classe nella scuola-cantiere.

A dieci giorni dal crollo di intonaci e calcinacci lungo un corridoio del primo piano dell’edificio, restano i disagi – destinati a durare fino al termine delle festività natalizie – all’istituto comprensivo «Mazza-Colamarino» di via Vittorio Veneto: i primi interventi effettuati sotto la super-visione dei tecnici del settore edilizia scolastica del Comune non sono bastati a rimuovere tutti i problemi provocati dall’improvviso cedimento, così il sindaco Giovanni Palomba è stato costretto a firmare una seconda ordinanza con cui dispone la riapertura parziale della «Mazza-Colamarino» limitatamente al primo piano dell’edificio e conferma «al fine di assicurare l’incolumità personale di quanti vi operano e comunque quella del pubblico, la chiusura per una durata stimata fino al 6 gennaio 2022, dei soli locali posti ai piani primo e secondo dell’edificio, salvo riserva di eventuale altra ordinanza di diverso contenuto».

Insomma, i lavori proseguiranno – salvo proroghe – fino al termine delle festività natalizie, con inevitabili disagi per la platea scolastica. Mentre ai piani superiori gli operai della ditta incaricata dall’ente di palazzo Baronale porteranno avanti le necessarie verifiche del caso, al piano terra gli alunni proseguiranno «regolarmente» le lezioni. A orari sfalsati, vista la conseguente carenza di aule. Immediato, infatti, il ricorso ai doppi turni limitatamente alle classi elementari dell’istituto comprensivo.

Una decisione ufficializzata dalla dirigente scolastica Debora Minghelli attraverso due comunicazioni pubblicate sul sito web della «Mazza-Colamarino». A partire da oggi le lezioni riprenderanno con orario antimeridiano per gli alunni delle prime, terze e quarte; diversamente, invece, gli studenti delle seconde e quinte partiranno con lezioni pomeridiane. Trasferiti al plesso Colamarino di via Calastro gli studenti della prima media, mentre gli alunni di seconda e terza media saranno ospitati nei locali vuoti dell’incubatore di imprese Stecca del complesso degli ex Molini Meridionali Marzoli.

©riproduzione riservata

CRONACA