La sede di Fratelli d’Italia a Terzigno nel ricordo di Enzo Mosca

Andrea Ripa,  

La sede di Fratelli d’Italia a Terzigno nel ricordo di Enzo Mosca

La nuova sede di Fratelli d’Italia è stata inaugurata ieri mattina a Terzigno nel ricordo dell’imprenditore Enzo Mosca, titolare del bar La Madonnina Food & Drink di piazzetta Borgonuovo e scomparso a fine maggio scorso. La sede del partito, in città guidato dall’ex capo dell’assise comunale Giuseppe De Simone, è stata aperta proprio nella saletta al piano superiore dell’attività commerciale che per anni è stato punto di riferimento della politica cittadina. All’incontro, oltre al promotore Giuseppe De Simone, hanno preso parte i figli di Enzo Mosca. Tra questi il consigliere comunale Antonio, da tempo impegnato in politica e iscritto proprio al gruppo di FdI. Presente anche il consigliere comunale Vittorio De Simone, mentre la consigliera Tina Ambrosio – assente per motivi personali – ha lasciato un messaggio rammentando l’importanza di aprire una sede in città. L’intervento del consigliere regionale Marco Nonno e della dirigente nazionale Carmela Rescigno hanno concluso la mattinata che ha segnato l’inizio di un nuovo corso in città per il partito di centrodestra che alle ultime europee ha riscosso il maggior numero di consensi. «La decisione di intitolare la sede a Enzo Mosca è un atto dovuto. – ha spiegato De Simone – Perché è un segnale ulteriore dell’attaccamento che ha avuto Mosca con questo territorio a cui è stato legatissimo. Fratelli d’Italia ha un forte radicamento sul territorio, lo dimostra la presenza in consiglio comunale di diversi esponenti».  Ma non erano presenti soltanto gli esponenti di Fratelli d’Italia all’incontro di ieri mattina, in sala anche alcuni storici sostenitori di partiti di altre coalizioni politiche: segnale di un confronto sempre vivo in un territorio dove la politica può dare tanto per la crescita del territorio.

CRONACA