Volevano riformare la cupola del clan, in manette anche Teresa Gionta e suo marito

Giovanna Salvati,  

Volevano riformare la cupola del clan, in manette anche Teresa Gionta e suo marito

Volevano riformare la cupola del clan ma sono stati arrestati prima. C’è infatti anche Teresa Gionta e suo marito Giuseppe Carpentieri tra i 19 arresti effettuati questa mattina dalle forze dell’ordine su ordine della Dda. Rispettivamente figlia e genero del superboss al 41 bis. Usciti da carcere meno un anno fa dopo circa 20 anni di detenzione erano ritornati a gestire gli affari della “famiglia” con la benedizione del super boss Valentino senior che compare anche lui tra le 19 persone destinatarie dell’ordinanza di custodia cautelare. Ma anche il nipote Valentino jr e altri affiliati, soldati storici, che si erano riuniti dopo le scarcerazioni eccellenti per ricominciare a ricostituire la cupola della famiglia.

CRONACA