Turris, mister Caneo aspetta il vero Ghislandi

metropolisweb,  

Turris, mister Caneo aspetta il vero Ghislandi

La fortuna è cieca ma la sfortuna ci vede benissimo. Quando la Turris ha prelevato Davide Ghislandi in prestito dall’Atalanta, le aspettative erano alte perché questo ragazzo di Treviglio era stato tra i più promettenti dello scorso campionato di “Primavera 1” tanto che Gasperini lo ha anche valutato nell’ultimo ritiro estivo. Nello scacchiere tattico di Caneo doveva essere una pedina chiave ma finora, non per cause imputabili al diretto interessato, purtroppo di quel promettente 2001 si è visto troppo poco.  La via Crucis, se vogliamo chiamarla così, sono state inizialmente le continue convocazioni da parte della Nazionale Under 20 che hanno privato la Turris del suo gioiellino proprio quando stava iniziando a carburare sotto il piano delle prestazioni. Lo stesso Caneo, pur provando soddisfazione per le chiamate in azzurro di Ghislandi, non ha nascosto un certo fastidio e, anche in alcune dichiarazioni, aveva fatto intendere che c’era bisogno di trovare un compromesso tra la Federazione ed il club altrimenti sarebbe stata dura.
A complicare ulteriormente la situazione è stato l’infortunio alla caviglia subito durante il match contro la Fidelis Andria. Sembrava dovesse essere roba di poco conto ed invece il problema alla caviglia è diventato un po’ più serio del previsto tanto da costringere il terzino già a diverse settimane di stop.

Lavoro
Ghislandi, da bergamasco doc, non è uno che si dà per vinto. Lavora quotidianamente con lo staff corallino per recuperare il terreno perduto. L’obiettivo è quello di provare a rientrare, anche se ad oggi è solo una speranza, almeno tra i convocati per Potenza. Tuttavia sembra assai più probabile che sia invece quella contro il Messina la partita cerchiata in rosso da Davide per poter finalmente tornare a sfrecciare sull’out destro.  Caneo sta facendo di necessità virtù adattando Finardi e Loreto da quel lato in attesa di riavere a disposizione Ghislandi ed anche Nunziante che potrebbe rivedersi abile ed arruolabile a partire da gennaio. Sarebbe un vero e proprio nuovo acquisto in tal senso poiché, dopo il brutto infortunio a Foggia, l’ex Cavese non ha mai più visto il campo da protagonista.

Squalifica
Chi non sarà certamente della sfida del Viviani è Filippo Lorenzini. Il difensore salterà la trasferta in quanto squalificato per una giornata dal Giudice Sportivo. Al suo posto si candida per una maglia da titolare l’esperto Francesco Di Nunzio. 
Bruno Galvan

CRONACA