Super Green pass, chiarimenti del governo sulle nuove regole

Redazione,  

Super Green pass, chiarimenti del  governo sulle nuove regole

Il vista dell’entrata in vigore del decreto che introduce il green pass rafforzato, il governo ha pubblicato le Faq per chiarire i punti ancora in sospeso. Il documento, 8 pagine, indica quali sono le attività consentite senza green pass, con pass ‘base’ e con il certificato ‘rafforzato’ in 13 ambiti: spostamenti, impianti di sci, lavoro, accesso a esercizi e uffici, scuola e università, strutture socio-sanitarie, bar e ristoranti (esclusi quelli nelle strutture ricettive), strutture ricettive, attività sportive in strutture pubbliche e private, attività ed eventi culturali, eventi sportivi, attività ricreative, concorsi pubblici

Per i centri commerciali super pass nei festivi in arancione

Per accedere ai centri commerciali non servirà il green pass ma se la Regione o il Comune passano in zona arancione per accedervi nei giorni festivi e prefestivi si dovrà essere in possesso del certificato ‘rafforzato’. E’ quanto precisa il governo in una delle Faq appena pubblicate. L’accesso ai negozi nei centri commerciali nei giorni feriali è sempre consentito senza il pass, anche in zona arancione, mentre nei giorni festivi e prefestivi se non si è vaccinati o guariti dal Covid si potrà andare solo in alimentari, edicole, librerie, farmacie e tabacchi ospitati all’interno dei centri.

Senza il green pass rafforzato, in zona arancione, non sarà possibile neanche prendere il caffè al bancone. E’ quanto precisano le Faq del governo nel capitolo dedicato a bar e ristoranti sottolineando che la consumazione è invece consentita sia in zona bianca che gialla, anche senza green pass. Per chi non è né vaccinato né guarito dal Covid e dunque non ha il super pass, inoltre, in zona arancione non sarà possibile mangiare ai tavoli di bar e ristoranti non solo al chiuso ma neanche all’aperto.

Per gli scuolabus degli under 12 non serve green pass

Sugli scuolabus dedicati al trasporto scolastico dei minori di 12 non servirà il green pass né in zona bianca e gialla né in caso la regione o il comune passino in arancione. Lo precisa il governo nelle Faq dedicate agli spostamenti sottolineando che il pass non è necessario neanche per i taxi, per i minivan fino a nove posti con conducente e per tutti gli spostamenti con mezzo proprio. In caso di passaggio in arancione, però, chi non ha il pass – base o rafforzato – potrà spostarsi in un altro comune o in un’altra regione, solo per motivi di lavoro, necessità, salute o per accedere a servizi non disponibili nel proprio comune. Per utilizzare invece i trasporti pubblici e di linea, compresi quelli del traporto pubblico locale, a partire da lunedì sarà necessario avere almeno il green pass base.

CRONACA