Boscoreale, ciclista cade in una buca e muore: aperta un’inchiesta

Pasquale Malvone,  

Boscoreale, ciclista cade in una buca e muore: aperta un’inchiesta

Boscoreale. Ieri mattina un ciclista di 71 anni, Luigi Guerrasio, originario di Torre Annunziata, ha perso la vita cadendo mentre stava percorrendo, con la sua bici, un tratto di strada in periferia. Il tragico incidente si è verificato in via Marra, frazione rurale di Boscoreale al confine con Poggiomarino. Da una prima parziale ricostruzione, l’uomo sarebbe stato sbalzato dalla sella sull’asfalto, battendo la testa in una buca. Un impatto violentissimo che si è rivelato fatale. Inutile il tempestivo intervento del 118. Trasportato all’ospedale di Sarno, per l’uomo non c’è stato nulla da fare. La Procura della Repubblica di Torre Annunziata ha aperto un fascicolo, per ora senza ipotesi di reato o indagati per chiarire la dinamica dell’incidente ed eventuali responsabilità. A quanto pare, l’uomo sarebbe caduto all’interno di un tratto di strada interessato da tempo da opere di scavo. Le transenne stradali che delimitavano il cantiere, sembra, fossero divelte probabilmente a causa delle pessime condizioni climatiche degli ultimi giorni. Le indagini del caso sono affidate ai carabinieri della stazione di Boscoreale, coordinati dal luogotenente Massimo Serra, i quali stanno facendo tutti i rilievi necessari per far luce su quanto accaduto. La salma è stata posta sotto sequestro dall’ autorità giudiziaria in attesa che venga eseguito l’esame autoptico, grazie al quale si potrà stabilire con maggiore precisione la causa del decesso. La tragedia è avvenuta poco dopo mezzogiorno. L’uomo, un appassionato delle due ruote, stava rincasando dopo il suo solito tour. Aveva approfittato della tregua dal maltempo dopo settimane di pioggia e vento. Non è chiaro quale sia stata l’effettiva dinamica, quel che è certo è che il 71enne ha perso l’equilibrio ed è stato sbalzato dal sellino, cadendo rovinosamente in quel tratto di strada dove vi era anche un acquitrinio formatosi, forse, con le piogge di questi giorni. Il primo a prestare soccorso è stato un automobilista che aveva notato la bici riversa a terra. Immediata è scattata la telefonata al pronto intervento del 118. inutili i tentativi di rianimarlo: caricato sull’ambulanza è deceduto in ospedale poco dopo. Come detto, gli investigatori stanno prendendo in esame ogni possibile ipotesi. Nelle prossime ore, in attesa di conoscere l’esito dell’esame autoptico, gli inquirenti continuano le indagini. Quel tratto di strada, infatti, è stato immediatamente posto sotto sequestro per svolgere eventuali perizie. Ma la risposta potrà arrivare solo dall’autopsia, che dovrà escludere un eventuale malore, e sulle condizioni della strada dove si è verificato l’impatto. “L’amministrazione comunale, in attesa che magistratura e forze dell’ordine stabiliscano l’esatta dinamica dell’incidente e le eventuali responsabilità, esprime profondo cordoglio alla famiglia” le parole della giunta Diplomatico sull’incidente di ieri mattina.

CRONACA