Terzigno Calcio, tre calciatori picchiati a Frattaminore: la denuncia dell’allenatore

Genny Galantuomo,  

Terzigno Calcio, tre calciatori picchiati a Frattaminore: la denuncia dell’allenatore

Ha affidato ad un post su Facebook il suo sfogo per denunciare l’aggressione subita dai suoi giocatori sabato pomeriggio. Michele Califano allenatore del Terzigno, uomo di sport non ci sta, lui che per decenni ha calcato i campi di tutto il sud Italia con le maglie di Paganese, Battipagliese e Puteolana alza la voce contro la vile aggressione subita dai suoi ragazzi nell’intervallo di Real Frattaminore-Terzigno valevole quale prima gara di ritorno del campionato regionale di promozione girone C. «Questo calcio non mi appartiene» inizia così il post di Califano – «Oggi prima giornata di ritorno si gioca a Frattaminore. Primo tempo finisce con il Terzigno in vantaggio 1 a 0. Al rientro negli spogliatoi tre giocatori del Terzigno vengono picchiati (Mari, Imbriaco e Franzese, ndr). Potevamo non rientrare in campo – prosegue il post -, visto che il tutto si è svolto davanti agli occhi della terna arbitrale, ma insieme ai dirigenti, per tenere alti sempre i valori dello sport, decidiamo di rientrare in campo per disputare il secondo tempo; dopo pochi minuti subiamo il pareggio (su fallo di mano evidente) ed anche il gol del vantaggio della squadra locale. La mia squadra nonostante la paura ed il timore per quanto accaduto (squadra con prevalenza di ragazzi nati tra il 1999 e 2003 tranne 2 over) reagisce e riesce a pareggiare. Complimenti ai miei ragazzi del Terzigno. Grande gruppo, grande squadra. La gioia per il risultato positivo ottenuto viene sopraffatta dalla delusione per quanto accaduto…  questo non è sport..». L’auspicio del tecnico rossonero è che le istituzioni sportive prendano seri provvedimenti verso atteggiamenti violenti ed intimidatori che macchiano l’immagine del calcio dilettantistico campano. La speranza è che il direttore di gara Emanuell Grimaldi della sezione di Nola abbia riportato quanto accaduto nell’intervallo della partita evidentemente condizionata dall’aggressione.

CRONACA