Un bando lampo per tre assunzioni in Comune a Terzigno

Andrea Ripa,  

Un bando lampo per tre assunzioni in Comune a Terzigno

Un bando lampo per l’assunzione di tre persone nel Comune di Terzigno. Si è aperta ieri e terminerà nel giorno della vigilia di Natale, alle 17, il piano assunzioni che la Regione Campania, in accordo con l’amministrazione locale, ha stabilito per rinforzare l’organico dell’Ente ridotto all’osso da pensionamenti e trasferimenti negli ultimi anni e già recentemente al centro di un programma, stavolta gestito tutto dal Comune, per l’assunzione di numerose figure professionali. Ai bandi dell’Ente di via Gionti, destinati a entrare nel vivo nelle prossime settimane dopo la scadenza dei termini per presentare le domande (si va da un dirigente nel comando vigili, fino a numerose figure da inserire negli uffici), si aggiunge il piano regionale per l’assunzione a tempo indeterminato di tre persone addette alla segreteria e all’ufficio affari generali del Comune.
Un bando di 120 ore, gestito dai centri per l’Impiego, che era passato in sordina negli ultimi giorni. Nessuno dell’amministrazione ne aveva parlato e anche sul sito del Comune di Terzigno, l’avviso pubblico non ha trovato grande risalto.
Ci saranno altri tre giorni di tempo per partecipare alla selezione. Secondo quanto riporta un documento del Comune dello scorso 13 dicembre scorso chi verrà assunto, inquadrato come categoria B, «sarà adibito a mansioni messo notificatore, addetto la protocollo e addetto al cimitero». Le adesioni andranno presentate telematicamente sul portale cliclavorohttps://cliclavoro.lavorocampania.it/Pagine/Login.aspx, con accesso tramite SPID. Tra i requisiti fondamentali per partecipare alla selezione l’iscrizione a un centro per l’Impiego – chi è iscritto a quello di Ottaviano riceve 2 punti in più in graduatoria; l’assenza di condanne penali e la regolarità ed aver completato il ciclo di studi presso le scuole dell’obbligo.
L’avviamento a selezione verrà effettuato dal centro per l’impiego sulla base delle domande che saranno state prodotte con le modalità e nei termini contenuti nel bando pubblico già emanato dalla Regione Campania e pubblicato sul Burc. Le persone che saranno ammesse alla selezione dal centro per l’impiego dovranno sostenere una prova di tipo teorico-pratico, che si svolgerà attraverso la somministrazione di quiz a risposta chiusa, afferenti all’ordinamento degli enti locali, ed una prova pratica intesa ad accertare le abilità informatiche. La selezione sarà poi giudicata da un’apposita commissione che verrà nominata successivamente.

Gli altri concorsi
Il programma per le tre assunzioni di «personale di bassa qualifica» avviene poche settimane dopo il piano del fabbisogno studiato dai vertici della squadra di governo cittadino partito nei mesi passati e destinato a entrare nel vivo a inizio 2022 quando le prove concorsuali verranno calendarizzate. Dopo aver chiuso i termini per la presentazione delle domande, i funzionari di via Gionti hanno proceduto alla nomina delle commissioni.

CRONACA