Reagisce a una rapina, pescivendolo ucciso a Boscoreale

Giovanna Salvati,  

Reagisce a una rapina, pescivendolo ucciso a Boscoreale
Il luogo dell’agguato

Boscoreale. Reagisce a una rapina e viene ucciso. La vittima è un pescivendolo di Boscoreale. L’uomo si trovava nella sua pescheria di piazza Vargas quando hanno fatto irruzione due malviventi.

Gli hanno puntato la pistola contro e gli hanno intimato di consegnare i soldi. Ma alla richiesta l’uomo ha reagito e uno dei due criminali dopo una colluttazione ha premuto il grilletto, uccidendolo.

Inutile l’intervento dei sanitari del 118, l’uomo è morto sul colpo. Sul posto i carabinieri che hanno blindato l’area per i rilievi mentre è partita la caccia ai due assassini.

LA TESTIMONIANZA

«Ero appena uscita dalla pescheria poi l’inferno». È la testimonianza di una donna, cliente della pescheria che si era da poco allontanata. Pochi secondi dopo i rapinatori sono entrati nella pescheria, hanno puntato la pistola contro l’uomo e gli hanno portato via il denaro.

«Ha reagito, non voleva che quegli uomini gli portassero via l’incasso- continua la donna – ha preso un coltello e li ha rincorsi ma i rapinatori hanno sparato». Quattro colpi, le urla e poi il silenzio.

Una tragedia assurda. Per ora si cerca di mettere insieme tutto gli elementi per ricostruire la sequenza mentre sono partite le ricerche dei rapinatori con posti di blocco in tutto l’hinterland.

CRONACA