Nove feriti dai botti nella notte di Capodanno a Napoli e provincia: c’è anche un uomo di Castellammare

metropolisweb,  

Nove feriti dai botti nella notte di Capodanno a Napoli e provincia: c’è anche un uomo di Castellammare

Castellammare. C’è anche un uomo di Castellammare con varie ustioni alla mano tra i 9 feriti per i botti della notte di Capodanno tra Napoli e provincia. Curato al pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo è stato dimesso con una prognosi di 20 giorni.

Il bilancio dei feriti è lo stesso numero dell’anno scorso quando si era registrato un forte calo rispetto agli anni precedenti. Secondo i dati diffusi dalla Questura, quattro feriti si sono verificati a Napoli e altrettanti in provincia. In città due persone sono state portate all’ospedale Cardarelli, una al Fatebenefratelli e una al Vecchio Pellegrini: qui ieri sera era giunto un cittadino srilankese di 40 anni ferito da un proiettile vagante al petto mentre stava fumando in strada.

La più grave delle persone ricoverate si trova al Cardarelli: si tratta di una 53enne ferita agli occhi dall’esplosione dei fuochi. Per gli altri problemi soprattutto agli arti. In provincia di Napoli, due persone sono state ricoverate a Frattamaggiore e altre due a Giugliano.

CRONACA