Castellammare. Le feste natalizie sono finite, ma il Comune affida eventi per 30mila euro

Redazione,  

Castellammare. Le feste natalizie sono finite, ma il Comune affida eventi per 30mila euro

L’Epifania tutte le feste porta via, ma non a Castellammare. Eh sì, perché nonostante domani sia il 6 gennaio, il Comune continua ad affidare l’organizzazione di eventi per decine di migliaia di euro. Stavolta tocca alla società Ever Live Italia srl portare incassare quasi 30mila euro per l’organizzazione di tre spettacoli: “Parola al Teatro”, “Musica all’altare” e “La Voce e il Mito”, di cui non si sa praticamente nulla. A cominciare dalla data in cui dovrebbero andare in scena. Non potrebbe essere altrimenti, considerando che gli enormi ritardi accumulati dall’amministrazione comunale di Castellammare di Stabia di fatto hanno impedito di organizzare eventi prima dell’esplosione di contagi che ha costretto il Governo e la Regione Campania ad applicare misure più restrittive.Nonostante i fondi incassati dalla Città Metropolitana, 50mila euro, il Comune non è riuscito a organizzare nemmeno un evento in città. La scelta dell’amministrazione, tuttavia, sembra quella di impegnare le risorse che erano previste per l’organizzazione degli spettacoli. Trentamila euro sono già stati versati come anticipo alla società che dovrà organizzare il concerto di Antonello Venditti sull’arenile di Castellammare di Stabia. Altri 50mila euro invece sono stati impegnati per gli eventi post natalizi a favore di associazioni che hanno risposto al bando-flash pubblicato dal Comune, ma che a questo punto non sanno quando e se potranno organizzare gli spettacoli.E soprattutto se dovranno essere rimodulati, considerato che prima erano stati immaginati villaggi di Babbo Natale, poi della Befana, ma a questo punto non è da escludere che si possa arrivare direttamente a Carnevale. Quando si spera che possa essere sotto controllo anche l’emergenza pandemica. RispondiInoltra

CRONACA