Torre Annunziata, danni e furti ai mezzi del volontariato. Raid nella sede Misericordia e Fratres

Redazione,  

Torre Annunziata, danni e furti ai mezzi del volontariato. Raid nella sede Misericordia e Fratres

TORRE ANNUNZIATA – Furto e danni agli automezzi della Misericordia e dell’associazione Fratres di Torre Annunziata, realtà di volontariato che stanno svolgendo un ruolo fondamentale per la città vesuviana dall’inizio della pandemia. Stando a quanto denunciato dai responsabili delle due strutture alle forze dell’ordine, sconosciuti si sarebbero infatti introdotti all’interno delle sedi di via Torretta di Siena e avrebbero danneggiato i mezzi di soccorso (ambulanze e altri veicoli): alla Misericordia sono stati in particolare mandati in frantumi i vetri di quattro mezzi e portati via gasolio e una scala antincendio in dotazione per le attività di protezione civile; alla Frates invece danni sono stati denunciati all’autoemoteca, con il furto di materiale dal vano generatore e dal gruppo elettrogeno. Sul caso interviene il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli: ”Ritengo quanto accaduto un atto ignobile e vergognoso. Solo dei vigliacchi hanno potuto commettere dei reati così deplorevoli nei confronti di un’associazione che ogni giorno fa del bene a tutta la comunità. La Fratres è inoltre stata in prima linea durante tutta la pandemia da Covid-19, fornendo supporto alle strutture di sanità pubblica con i propri mezzi e uomini”. Sulla vicenda è intervenuto anche il presidente di Fratres Campania, Peppino Festa: ”Siamo un’associazione cristiana, pertanto a queste persone posso solo chiedere di ravvedersi. Il loro gesto non ha danneggiato solo noi ma tutta la comunità che, fino a quando i mezzi non saranno riparati, non potrà usufruire dei nostri servizi. Ricordo, anche agli autori di questo gesto, che chiunque abbia necessità di ogni genere può venire da noi a chiedere un aiuto: noi siamo sempre pronti ad ascoltare e dare una mano al prossimo”.

CRONACA