Brusaferro: siamo in una situazione epidemica acuta. Rispettare le misure di prevenzione e vaccinarsi

Redazione,  

Brusaferro: siamo in una situazione epidemica acuta. Rispettare le misure di prevenzione e vaccinarsi

“Si conferma una situazione epidemica acuta, con un’incidenza settimanale che ha raggiunto quasi 2000 casi per 100mila abitanti e con una velocità di trasmissione che rimane significativamente sopra il valore di 1. Ed i servizi ospedalieri sono fortemente impegnati. E’ necessario dunque rispettare rigorosamente le misure comportamentali, che sono distanziamento, uso della mascherina, areazione dei locali, l’igiene delle mani e riduzione delle occasioni di contatto, oltre che incentivare le vaccinazioni”. Così il presidente Iss Silvio Brusaferro commentando il monitoraggio settimanale.

Omicron dominante in Italia dai prossimi giorni

“Nei prossimi giorni Omicron sarà sicuramente la variante dominante nel nostro Paese”. Continua il presidente dell’Iss, in un video di commento ai dati del monitoraggio settimanale e riferendosi alla flash Survey dell’Iss che indica come la prevalenza della Omicron nella giornata del 3 gennaio era pari all’80,75%. Brusaferro ha inoltre rilevato come l’età media di chi contrae l’infezione è 37 anni, chi viene ricoverato ha invece un’età media di 67 anni e chi decede ha un’età media di 80 anni.

Più casi tra i 20 e i 29 anni, ricoveri dei bimbi limitati ma salgono

“La fascia d’età 20-29 anni segnala il maggior numero di casi in aumento, seguita dalle fasce 10-19 e 30-39. La curva è in crescita anche per la fasce d’età ancora più giovani. Le ospedalizzazioni nell’età più giovane sono limitate ma sono in crescita”. Lo ha detto il presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro, in un video di commento ai dati del monitoraggio settimanale del ministero della Salute-Iss.

Le curve della crescita negli ultimi 14 giorni sono molto significative

Nelle ultime settimane la crescita dell’incidenza dei casi Covid è molto significativa e l’Rt è sempre sopra soglia. La mappa dell’Italia è caratterizzata un pò in tutte le Province da un rosso scuro che indica alta incidenza e le curve di crescita degli ultimi 14 giorni sono molto significative ad eccezione della PA di Bolzano”. Lo ha spiegato il presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro, in un video di commento ai dati del monitoraggio settimanale del ministero della Salute-Iss.

CRONACA