Capri, al via la gara per la riapertura di via Krupp

Marco Milano,  

Capri, al via la gara per la riapertura di via Krupp

Capri. Riapertura via Krupp, al via la procedura con gara europea. Parte l’iter che porterà al ritorno al pubblico della strada più suggestiva e panoramica dell’isola azzurra, uno storico “torpedone” di tre chilometri che dai Giardini di Augusto conduce alla Torre Saracena attraverso un vero e proprio zig-zag intagliato nella roccia.

Un gioiello architettonico unico al mondo che fu voluto e finanziato dall’industriale tedesco Friedrich Alfred Krupp, mecenate e grande amante della terra dei Faraglioni al quale, appunto, la strada è intitolata.

La pubblicazione del bando è il primissimo step di un crono programma che prevede un appalto finalizzato al partenariato pubblico privato per la “progettazione esecutiva e la realizzazione, gestione e manutenzione degli interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico” della strada.

L’opera rientra nel progetto presentato dalla società “Gheller” e approvato nella seduta di consiglio comunale, con le ulteriori modifiche, rispetto al “Gestionale dei Servizi” ed allo “Schema di Convenzione”, in attività di pubblico interesse e inserito nel piano triennale 2022-2024 e nel programma annuale 2022 delle opere pubbliche e nella relativa programmazione di bilancio.

La progettazione esecutiva e la realizzazione, gestione e manutenzione degli interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico di via Krupp faranno da preludio alla riapertura di quello che è l’itinerario più ambito, famoso e gettonato dai vacanzieri italiani e stranieri, tedeschi in particolare che, statistiche alla mano, negli anni in cui la strada è stata aperta al pubblico facevano rotta verso l’isola azzurra proprio con l’obiettivo primario di “rendere visita” alla via dedicata al loro connazionale.

Via Krupp dopo trent’anni di chiusura venne riaperta nel 2008 alla presenza dell’allora presidente della Repubblica, oggi emerito, Giorgio Napolitano, e poi di nuovo interdetta per problemi di sicurezza nel 2014.

CRONACA