La corsa per le candidature: ecco tutti i nomi per le Politiche 2023

metropolisweb,  

La corsa per le candidature: ecco tutti i nomi per le Politiche 2023

La prima tagliola da superare, per le Politiche del 2023, sarà quella del numero dei parlamentari. Presi dalla furia anticasta portata avanti dai grillini, qualcuno oggi pentito, i seggi disponibili saranno 600 rispetto ai 915 delle ultime elezioni. Collegi molto più ampi, difficoltà di raggiungere gli elettori, trionfo dell’astensionismo. Chi si candiderà sa già da ora che non sarà una passeggiata. E dunque, rispetto agli altri appuntamenti degli scorsi anni, bisogna muoversi per tempo. A Castellammare potrebbero tentare il bis tutti e quattro i parlamentari eletti nel 2018. Antonio Pentangelo, con Forza Italia, è sicuramente in pole nel suo partito per cercare un posto nella lista. Anche Catello Vitiello, rappresentante di Italia Viva, potrebbe forte del suo ruolo nell’ambito della giustizia, ritentare l’elezione. Anche le due parlamentari grilline, Carmen Di Lauro e Teresa Manzo, forti dell’adesione al Movimento Cinque Stelle e a Conte in particolare, lavorano per un bis personale. Nella zona torrese, invece, spinge forte la sua candidatura il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto, anch’egli di Italia Viva. Al suo secondo mandato con la fascia tricolore sogna un posto in Parlamento. Da Torre del Greco, dove si vota anche per le Comunali nel 2023, invece, si fa strada la candidatura dell’ex sindaco Valerio Ciavolino. Le Politiche potrebbero essere anche la prima volta di Mario Casillo: mister 42mila voti, infatti, potrebbe tentare la carta dell’elezione in Parlamento. Mentre a Torre Annunziata, dove lo scioglimento ha lasciato macerie, si fatica a trovare un nome di qualità. Sui Lattari, invece, rumors danno per certa la candidatura di Annarita Patriarca, attuale capogruppo di Forza Italia in Regione e protagonista di un exploit proprio alle Regionali solo un anno fa. Tentazione che sfiora anche la sindaca di Sant’Antonio Abate, Ilaria Abagnale.  Per le Politiche 2023, in penisola sorrentina, appare scontata la possibile candidatura di Piergiorgio Sagristani. Il sindaco di Sant’Agnello, proprio l’anno prossimo, terminerà il suo mandato bis e non potrà ricandidarsi alle Comunali. Tesserato di Fratelli d’Italia, può contare sull’apporto dei colleghi sindaci. Tra i sostenitori della candidatura di Sagristani c’è Giuseppe Tito, primo cittadino di Meta del Pd nonché consigliere della Città Metropolitana di Napoli. Nell’hinterland vesuviano la vera lotta si profila in Fratelli d’Italia, unico partito in crescita del centrodestra. Due i sindaci che «sognano» un posto in Parlamento con il partito di Giorgia Meloni: il primo è Antonio Del Giudice, fascia tricolore di Striano, e primo amministratore meloniano della provincia di Napoli. Vicino al consigliere regionale Schiano e al parlamentare Del Mastro, punta a ottenere un posto in lista. Come lui anche il «vicino di casa» e collega, Nello Donnarumma, sponsorizzato invece dagli ambienti nolani e dalla consigliera regionale Carmela Rescigno. Nel centrodestra potrebbe essere la volta buona anche di Luca Capasso, con il mandato ormai verso la scadenza dopo dieci anni punta a Roma. Unico sindaco sostenuto da Forza Italia alle amministrative del 2017 – tanto da guadagnarsi i complimenti del Cavaliere – l’avvocato penalista sta lavorando da tempo per ottenere una candidatura probabilmente al Senato nella coalizione di centrodestra. E nel centrodestra potrebbe rimanere anche Francesco Urraro, senatore eletto nel Movimento Cinque Stelle e poi passato alla Lega in corso d’opera. Tra i più attivi della commissione giustizia, il Carroccio è pronto a puntare su di lui: potrebbe finire in qualche collegio al nord, per blindarne la candidatura. Tra Movimento Cinque Stelle e scissionisti grillini i giochi sembrano essere quasi fatti. Di Maio proporrà nel nuovo partito per le prossime Politiche anche i nomi di Gianfranco Di Sarno e Sergio Vaccaro, deputato di Somma Vesuviana e senatore di Volla, che lo hanno seguito in questo nuovo movimento.

CRONACA