Salvatore Dare

Ladri nella gioielleria: colpo di quasi 50mila € nel centro di Vico Equense

Salvatore Dare,  

Ladri nella gioielleria: colpo di quasi 50mila € nel centro di Vico Equense

Ha atteso che il commerciante chiudesse la sua gioielleria per andare a pranzo. Pochi minuti dopo è entrato in azione. E ha fatto incetta di tutto ciò che ha trovato all’interno: bottino stimato, sulle prime, di quasi 50mila euro. A subire il raid è una gioielleria del centro di Vico Equense, in via San Ciro, a pochissimi passi da piazza Umberto I. Sull’episodio è stata aperta un’inchiesta da parte dei carabinieri che coordinati dal maggiore Ivan Iannucci contano di poter individuare il responsabile del furto e arrestarlo. Non si esclude che evidentemente possano esserci dei complici. Il furto è stato compiuto in pieno giorno e dunque è chiaro che l’ipotesi che il ladro possa aver agito con il supporto di un “socio” – una sorta di palo – appare alquanto probabile. La Procura di Torre Annunziata ha aperto un’indagine e coordina i militari negli accertamenti. La notizia del furto subito dalla gioielleria di Vico Equense ha ben presto fatto il giro della città ed anche sui social network non sono mancati commenti. Motivo? Proprio nei giorni scorsi, in paese, erano avvenuti due furti all’interno di due abitazioni situate nella frazione di Seiano. I ladri, almeno due, hanno agito nonostante nelle case ci fossero i proprietari, che stavano dormendo. Insomma, un precedente che ha già destato allarme e che adesso fa il paio con il furto subito dalla gioielleria. I militari di Vico Equense provvederanno ad esaminare minuziosamente i filmati dell’impianto di videosorveglianza comunale e magari di alcune telecamere disseminate nei locali della zona. Si conta di poter ricavare qualche frame utile alle indagini che mirano a individuare ed arrestare il ladro. Il fatto che il raid sia avvenuto in pieno giorno e nel cuore della cittadina fa pensare che chi ha ripulito l’attività sapesse benissimo le abitudini del commerciante magari studiato da diversi giorni. Il bottino, stando alle prime valutazioni degli investigatori, si aggira sulla cifra di 50mila euro. Ma una valutazione dettagliata verrà fatta nelle prossime ore.

CRONACA