Mertens al Capri, la provocazione corre sui social

metropolisweb,  

Mertens al Capri, la provocazione corre sui social

Mertens a Capri, non in vacanza ma per giocare nella squadra di calcio in Eccellenza. Bomba o bufala dell’estate, tra le trattative che stanno tenendo banco in queste ore, il calciomercato di serie A si interseca con quello delle serie minori e il legame per una località bella e suggestiva, può portare un grande calciatore a fare la cosiddetta scelta di vita. E’ il caso di Dries “Ciro” Mertens che nelle scorse ore ha conquistato più di tutti la ribalta delle cronache per il tentativo del Givova Capri Anacapri, neo-promosso nel campionato di calcio campano di Eccellenza, di portarlo a scendere in campo con vista sui Faraglioni. Una vera e propria raccolta di fondi tra imprenditori per garantire al calciatore belga uno stipendio in linea con i suoi standard, una villa dove far soggiornare comodamente e in relax la famiglia, trasferimenti con motoscafi privati per Napoli ogni qualvolta lo desideri. Questi i possibili dettagli di una proposta che ha tutti i contorni della veridicità. In fondo l’attaccante è attualmente svincolato dal Napoli, all’isola di Capri è particolarmente legato così come al presidente del Givova Capri Anacapri, il suo amico stretto Nino Florio che in suo onore ha chiamato il figlio proprio Ciro Dries. “Stiamo cercando di concludere questa transazione – ha confermato il presidente Florio – Con l’aiuto degli imprenditori di Capri e del nostro sponsor Givova possiamo fare in modo che Dries abbia tutto quello che gli serve per giocare a calcio nella nostra isola. Sarebbe un sogno che diventa realtà. Stiamo discutendo di cifre importanti. Circa due milioni di euro più bonus”. Questo è il periodo dell’anno in cui i tifosi sognano sotto l’ombrellone. Uno degli effetti del calciomercato che da sempre si interseca tra trattativa reali e altre che finiscono per essere solo delle banali suggestioni.

Marco Milano

CRONACA