Tiziano Valle

Sangue a Pozzano, picchiato autista Eav: aveva chiesto a un giovane di mettere la mascherina sul bus affollato

Tiziano Valle,  

Sangue a Pozzano, picchiato autista Eav: aveva chiesto a un giovane di mettere la mascherina sul bus affollato

Prima parole grosse e minacce. Poi calci e pugni sotto gli occhi dei bagnanti. Un’altra aggressione, un altro autista dell’Eav selvaggiamente picchiato mentre è in servizio. Succede ancora una volta a Castellammare di Stabia: fortunatamente, le condizioni del dipendente dell’azienda di trasporto pubblico locale non sono gravissime ma l’ennesimo pestaggio, nel giro di pochi giorni, rappresenta un nuovo campanello d’allarme. A scatenare l’inferno è stata, incredibile ma vero, la richiesta dell’autista di indossare correttamente la mascherina. Il ragazzo che ha picchiato l’uomo è un giovane che aveva trascorso la giornata a mare.Tutto è accaduto all’altezza del Bagno Conte, nella zona dei lidi balneari della frazione di Pozzano, a Castellammare di Stabia. L’aggressione è avvenuta poco dopo le 18.L’autista era in attesa che alcuni bagnanti salissero a bordo del bus per riportare tutti nel centro cittadino. Evidentemente, alla luce della bella giornata e della tanta folla che ieri ha preso d’assalto gli stabilimenti balneari, il mezzo era praticamente pieno in ogni ordine di posto. Proprio per questo motivo, l’autista aveva indicato a tutti la necessità di indossare la mascherina. Una necessità legata non solo al cospicuo aumento di contagi Covid 19 ma anche al rispetto delle regole visto che a bordo dei mezzi di trasporto pubblico, così come prevedono le indicazioni normative, è tuttora necessario indossare il dispositivo di protezione individuale. Il ragazzo, sulle prime, ha rifiutato l’invito dell’autista. Ha iniziato a insultare l’autista ed è iniziata a salire la tensione. Fino a quando, all’ennesimo sollecito da parte dell’uomo a indossare la mascherina, il ragazzo ha perso la testa scagliandosi sul dipendente Eav. Ed è scattata l’aggressione: pugni e calci sotto gli occhi dei tantissimi bagnanti che stavano tentando di raggiungere il mezzo. Sul posto, poco dopo, è arrivata anche una pattuglia dei carabinieri.Per fortuna l’autista non ha riportato ferite gravi e non è stato accompagnato in ospedale. L’uomo è stato soccorso da alcune persone presenti a Pozzano.Si tratta della seconda aggressione, nel giro di pochi giorni, ai danni di un autista dell’Eav. Il primo episodio si verificò in piazza Matteotti: allora a scatenare l’aggressione furono le condizioni del traffico e la necessità di provvedere a una manovra non semplice con un centauro che ruppe il setto nasale al dipendente Eav. Un clima di violenza che ha suggerito ai commissari straordinari a richiedere la convocazione del comitato provinciale per l’ordine pubblico.

CRONACA