La storia da Scafati: un bimbo in arrivo per Gilda e Viviana, l’amore più forte degli ostacoli

Tiziano Valle,  

La storia da Scafati: un bimbo in arrivo per Gilda e Viviana, l’amore più forte degli ostacoli

Sette anni fa hanno incrociato i loro sguardi tra i corridoi dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli ed è stato un colpo di fulmine. Da quel momento Viviana e Gilda non si sono lasciate più. Hanno coltivato il loro amore fino ad unirsi civilmente, giovedì scorso, presso il museo Asturi di Vico Equense. Gilda, 38 anni, è di Caserta. Viviana, 26 anni, è di Scafati, città dove convivono da due anni e dove hanno scelto di continuare a vivere dopo la loro unione. La loro famiglia a breve sarà arricchita dall’arrivo di Gabriele, il frutto del loro amore. Andando oltre la legge italiana che ancora non lo consente, Viviana e Gilda hanno deciso di coronare il loro amore andando in Spagna per sottoporre la donna di Scafati alla fecondazione assistita. Una storia che sembra uscita da una fiaba moderna quella delle due donne, che stanno insieme da sei anni: sono innamorate, felici, belle e sorridenti, proprio come testimoniano le foto della cerimonia andata in scena la settimana scorsa. Due professioniste molto stimate, che stanno mettendo su la loro famiglia coccolate dall’amore dei loro cari e di tutte le persone che le vogliono bene. Viviana Donnarumma è impiegata amministrativa presso l’Asl di Salerno. Gilda Cecoro è una docente universitaria con un dottorato di ricerca conseguito presso l’università di Salerno ed è anche insegnante di scuola primaria. Convivono da due anni. Si sono unite civilmente presso il museo Asturi, al comune di Vico Equense il 7 luglio scorso, una location scelta non a caso, perché hanno voluto che a celebrare la loro unione fosse la dottoressa Angela Cioffi, loro grande amica. Gilda e Viviana hanno poi scelto l’hotel Elisabetta a Castellammare di Stabia per un ricevimento con le famiglie e pochi intimi. Al momento non possono partire per il viaggio di nozze perché nove mesi fa sono state a Malaga per la fecondazione assistita e ora attendono il frutto del loro amore: a fine mese è prevista la nascita del piccolo Gabriele. «Mi sono emozionata tantissimo per il giorno del loro matrimonio, ma sono ancora più emozionata per il nipotino in arrivo», ispettore del commissariato di polizia di Castellammare, Rita Villani, esperta in reati di violenza contro le donne, madre di Viviana, che sta vivendo con grande emozione una gravidanza voluta fortemente e che ha spinto la coppia a superare anche gli ostacoli che ancora oggi la legge italiana mette davanti a persone come loro che desiderano un figlio.

CRONACA