Andrea Ripa

Buoni libro alle fasce deboli, a Ottaviano il bando è già attivo

Andrea Ripa,  

Buoni libro alle fasce deboli, a Ottaviano il bando è già attivo

Buoni libro per le famiglie di Ottaviano, il Comune gioca d’anticipo e prova a garantire ai beneficiari le cedole entro l’inizio del nuovo anno scolastico. Nei giorni scorsi l’amministrazione ha pubblicato l’avviso pubblico per l’assegnazione degli aiuti per l’acquisto dei libri scolastici, riservati alle fasce deboli. Sarà possibile presentare le domande in due finestre temporali che i funzionari del Comune hanno individuato tra luglio e settembre. «Ancora una volta riusciamo a organizzarci in modo che gli alunni riescono ad avere i buoni libro in tempo per l’inizio dell’anno scolastico. – fanno sapere il sindaco Luca Capasso e l’assessore Virginia Nappo – «Per consentire a tutti di presentare la domanda, considerato il periodo estivo, abbiamo individuato due finestre per presentare l’istanza: dall’11 luglio al 9 agosto e dal 22 agosto al 9 settembre. Gli aventi diritto riceveranno un messaggio con la cedola digitale per i libri della scuola primaria». Il bando è stato pubblicato nei giorni scorsi ed ha ufficialmente i termini per la presentazione delle istanze relative al contributo. Due le fasce di aiuto individuate dall’avviso pubblico. Gli aiuti di prima fascia saranno riservati alle famiglie con reddito Isee compreso tra 0 e 10.633 euro; mentre la fascia 2 riguarda le famiglie con reddito Isee compreso tra 10.633,01 a 13,300 euro. Saranno privilegiati i nuclei familiari iscritti alla fascia uno che rappresentano la parte più debole della città. Se avanzeranno le risorse, sarà possibile assegnare le cedole anche ai nuclei compresi nella seconda fascia. Come capitato già per l’assegnazione dei voucher per la spesa, durante i mesi difficili dell’emergenza Covid, è stato messo a disposizione delle famiglie un portale digitale a cui collegarsi per richiedere il buono libro. La risposta all’istanza sarà altrettanto digitale.

CRONACA