Turris, Canzi già pazzo del tridente offensivo

metropolisweb,  

Turris, Canzi già pazzo del tridente offensivo

Sorridente e voglioso di entrare nel vivo del lavoro. Mister Canzi ha parlato in conferenza stampa prima del ritiro che inizierà oggi a San Gregorio Magno: “Con il presidente ci siamo trovati subito. E’ una persona ambiziosa come me. Tra l’ambizione e la realtà bisogna confrontarsi però con un campionato molto competitivo. L’obiettivo stagionale – ha commentato il tecnico –  è quello di cercare di confermare livelli alti scorso anno. Essere arrivati ottavi è un grande risultato e va dato merito al club e chi mi ha preceduto. Cercheremo di fare meglio, non sarà facile ma ci proveremo. Fermo restando che non bisogna dare per scontato cosa è stato fatto nell’ultima annata”. Il tecnico ha parlato poi anche in chiave mercato. Qualcosa in entrata arriverà sicuramente dopo gli ultimi arrivi di Ardizzone e Stampete: “Non siamo ancora un gruppo definitivo, qualcosa può mancare. Ad ogni uscita importante corrisponderà un’entrata di pari valore o superiore, siamo in sintonia su questo. Trattenere un giocatore con forza non paga mai, l’aspetto mentale è importante quanto quello tecnico. Il tridente non è mai stato in discussione, ripartiamo da loro. Vederli giocare è un piacere. Sogno Maniero? Non è un nostro tesserato, da regolamento non posso parlarne. Dico solo che la carriera di questo attaccante parla da sola. Gli allenatori hanno problemi ad allenare quelli scarsi mica quelli bravi (ride ndr). Chi viene a Torre del Greco deve farlo con voglia ed entusiasmo”. Sui tifosi, Canzi spende parole al miele: “Ho scelto la Turris anche per loro. Il loro calore e la loro correttezza è nota. A loro garantisco impegno massimo, lotteremo su ogni pallone. Altro non posso garantire. I risultati poi sono frutto del campo”

Ufficializzato Stampete Ieri la Turris ha comunica di aver acquisito, a titolo temporaneo, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Simone Stampete (classe 2002), che arriva dal Frosinone Calcio fino al termine della stagione 2022-2023 con la formula del prestito.                                                                                                                                        Protagonista, in maglia giallazzurra, della promozione in Primavera 1 con 20 reti tra campionato e playoff, l’attaccante mancino ha collezionato, nell’ultima annata calcistica, anche 4 panchine con la prima squadra in B. Nel 2020-21, invece, l’Arezzo (Lega Pro) lo aveva prelevato in corso di stagione dal Tor Sapienza.                                      Bruno Galvan

CRONACA