Poggiomarino, perde alle slot e aggredisce il barista

metropolisweb,  

Poggiomarino, perde alle slot e aggredisce il barista

Poggiomarino. Non accettava di aver perso alle slot machine del bar e quando si è ritrovato davanti agli occhi per l’ennesima volta la scritta “hai perso” è diventato irascibile.

E così prima ha danneggiato le macchinette mangiasoldi e poi ha aggredito il titolare del bar, che dal canto suo aveva tentato di farlo tornare alla ragione. Attimi di pura follia, placata solo dopo l’arrivo dei carabinieri.

L’episodio si è verificato nel primo pomeriggio di ieri in un bar della piazza principale di Poggiomarino. Sono da poco passate le 14 quando un uomo, cliente abituale del bar, si reca nel locale per trascorrere qualche ora e giocare con le slot machine.

Inserisce le monete ma puntualmente perde, e a notarlo è anche il titolare del locale che lo invita a smettere. Ma l’uomo non accetta il consiglio e continua ad inserire soldi. Dopo un po’ inizia ad andare in escandescenze. Pugni e calci contro le macchinette, atteggiamento che non passa inosservato al gestore. Il proprietario del locale interviene e lo invita ad andare via ma per tutta risposta si vede accusato di aver manipolato le macchinette in qualche modo per farlo volutamente perdere. Accuse accompagnate da ingiurie ed offese, fino alla decisione dell’uomo di chiamare i carabinieri. Ma è proprio quella telefonata che fa scatenare l’inferno: il cliente inizia ad inveire contro il titolare con calci e pugni, un’aggressione fermata solo all’arrivo dei carabinieri. Una volta sul posto i militanti hanno dapprima identificato l’uomo e poi effettuato una serie di accertamenti sulle slot machine. Per diverse ore il bar è rimasto chiuso e sarà chiuso anche oggi proprio per consentire alle forze dell’ordine di affettuare tutti gli accertamenti sulle slot machine. Secondo le accuse dell’uomo le macchinette non sarebbero in regola ed è per questo che i militari hanno deciso di sospendere temporaneamente l’uso all’interno del bar.

Non è la prima volta che i carabinieri effettuano controlli proprio nelle sale giochi e nei bar che hanno slot machine, spesso modificate e che generano non pochi problemi a chi, dipendente dal gioco, finisce per diventare poi preda di veri e propri raptus di violenza. Come quello avvenuto ieri.

Alta tensione ieri pomeriggio in un bar del centro: lite sedata dai carabinieri

Controlli in corso anche nel locale per verificare la regolarità delle macchinette

I CONTROLLI Le verifiche effettuate delle forze dell’ordine nelle sale slot dell’area Vesuviana spesso hanno portato all scoperta di irregolarità

CRONACA