Task force per intensificare i controlli: tolleranza zero a noleggiatori abusivi e ambulanti

Mauro de Riso,  

Task force per intensificare i controlli: tolleranza zero a noleggiatori abusivi e ambulanti

Una task force in spiaggia contro i venditori ambulanti e i noleggiatori abusivi di ombrelloni e sdraio. Arrivano dal ministero dell’Interno i fondi per potenziare fino ad ottobre i controlli sul litorale sorrentino. Un tesoretto da 35mila euro che l’amministrazione comunale ha incassato piazzandosi al 24esimo posto nazionale, il primo in Campania, nella graduatoria dei progetti premiati dal Viminale. Un budget che consente al Comune di assumere 6 agenti stagionali di polizia municipale con contratti part-time tra agosto e ottobre, allo scopo di potenziare l’attività di prevenzione e controllo su tutte le spiagge della terra delle sirene.

Saranno loro a pattugliare senza sosta l’intero litorale con l’obiettivo di arginare l’abusivismo commerciale e la contraffazione, come espressamente richiesto nei requisiti del bando ministeriale. Ma l’amministrazione guidata dal sindaco Massimo Coppola ha pensato di estendere il raggio d’azione degli agenti di polizia, che dovranno occuparsi anche di monitorare e contrastare il noleggio o la vendita di attrezzature (sdraio, ombrelloni, lettini) sulle spiagge, al fine di «indebolire la filiera che attualmente sostiene le attività illegali», come si legge tra le righe della scheda progettuale del Comune di Sorrento, che ha ricevuto il finanziamento al pari soltanto di Forio e Ischia nell’area metropolitana di Napoli. Tra i requisiti per l’accoglimento della richiesta, d’altra parte, ci sono i dati relativi alle presenze di turisti e visitatori durante la stagione estiva. E il sold out fatto registrare da alberghi e lidi con l’alleggerimento delle disposizioni anti-Covid ha influito in maniera netta sulla valutazione del ministero, che ha deciso di assegnare i fondi al “piano di sicurezza” del sindaco Coppola, che ha puntato tanto sulla qualità dell’accoglienza turistica sul litorale di Sorrento.

Un progetto che andrà a coinvolgere principalmente le aree di Marina di Puolo, Marina Grande, Marina Piccola e Bagni della Regina Giovanna. E una parte delle risorse, pari a circa 12mila euro, sarà impiegata anche per l’acquisto di tre scooter per implementare la fornitura dei veicoli a disposizione della polizia municipale e consentire gli spostamenti degli agenti su tutto il litorale. I caschi bianchi saranno dotati anche di pc e tablet, con nuovi sofisticati hardware, per trasferire direttamente le informazioni – ed eventualmente i verbali delle sanzioni in formato digitale – al comando di polizia municipale. Saranno infine realizzati e installati alcuni pannelli informativi presso i lidi e le attività turistico-ricettivi, per informare i cittadini e i turisti in merito ai rischi che si corrono comprando la merce contraffatta e alle contravvenzioni a cui si va incontro acquistando prodotti dai venditori abusivi

CRONACA