Mertens: “Mia moglie ha pianto quando ha lasciato Napoli”

metropolisweb,  

Mertens: “Mia moglie ha pianto quando ha lasciato Napoli”

“Oggi sono felice, perché io e la mia famiglia ci siamo avventurati in una nuova esperienza, in una grandissima città e in un grandissimo club. Lasciare Napoli è stata dura. Mia moglie ha pianto al pensiero di lasciare casa, per questo abbiamo deciso di tenerla e provare a passare quanto più tempo possibile lì”. Così, in un’intervista a Supertele – Leggero come un Pallone, l’approfondimento calcistico di Dazn, Dries Mertens, che ha da poco lasciato Napoli per trasferirsi al Galatasaray, in Turchia. “Sarò sempre tifoso del Napoli. Certo, poteva finire diversamente, perché credo che la società potesse parlarne prima del mio rinnovo. Spero si possa imparare da questo, in modo che il club diventi ancora più grande – le parole del belga -. Napoli è speciale e il Napoli di Maradona sarà sempre speciale. Lo è per tutti quelli che vengono a giocare lì. Il mio gol più bello? Contro il Genoa, perché ho dimostrato di saper segnare anche di sinistro”. “Ho visto la partita questo weekend, devo dire che il livello dei giocatori è molto alto – ha aggiunto – Sono contento perché stanno dimostrando entusiasmo, si vede che sono giocatori forti, giovani che hanno voglia di vincere. Spero che possa diventare una squadra sempre più forte, io sono il loro primo tifoso!”.

CRONACA